Utente 192XXX
Gentili dottori ho scoperto di essere incinta e sono stata assalita dall'ansia, in modo particolare il mio pensiero fisso riguarda il fatto che 5 anni fa in seguito ad un controllo ai reni l'ecografista ha indagato anche la coleciste evidenziando quanto segue: Colecisti modicamente iper-distesa, a pareti di spessore regolare, con alcuni micro-calcoli mobili ed un calcolo di mm 16 nel lume dell'infundibulo, non spostabile in orto-statismo. Da allora, non ho più fatto un controllo sia perchè i problemini di salute a me non mancano mai e quindi dovevo dare precedenza ad altre cose, sia perchè grossi problemi non ne ho avuti. Lo so che sono stata incosciente ma è andata così. Mi ero proprio ripromessa in questo periodo di fare un controllo (appena passata la mononucleosi che ho avuto a dicembre-gennaio) quando ho scoperto il mio stato. Ora sono preoccupatissima, so che la gravidanza è concausa alla formazione di calcoli, io già ce l'ho, cosa devo fare?

[#1]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Gentile Utente, la presenza di calcoli nella colecisti di per se non rappresenta necessariamente un pericolo. Ovviamente vi è la possibilità che un calcolo incuneandosi nelle vie biliari possa causare una colica ma no0n è prevedibile se e quando ciò possa accadere. Le consiglio di vivere serenamente la sua gravidanza e rimandare le eventuali decisioni relative a dopo il parto.
Cordiali saluti
Dott. Roberto Mangiarotti