Utente
Gentili dottori,
sono di nuovo qui poichè la situazione non tende a migliorare.
Il mio dottore mi ha prescritto ora Irricol, per vedere se il gonfiore e gli spasmi diminuiscano.
Da ieri noto anche bruciore nella zona bassa dell'addome.
Ora mi sorge un dubbio, e se fosse candida? e se non peggio celiachia?
Purtroppo dove vivo le liste di atesa per qualsiasi esame sono lunghissime.
Suppongo che in entrambi i casi sia necessaria una dieta.
Il mio quesito è questo. Possibile che tali problematiche, gonfiore, spasmi e bruciori, possano protarsi per così tanto tempo? Oramai sono quasi due mesi, e sgarro si qualchevolta ma generalmente cerco di stare attenta (al di fuori del fumo).
Sarebbe utile in questo caso fare anche un test per le intolleranze alimentari?
Il clisma opaco non me lo fa fare il mio dottore, ed un rx toracico non so quanto possa essere utile in questo caso.
Grazie in anticipo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
la sintomatologia descritta anche nei post precedenti e le conseguenti terapie con successi parziali orientano verso un disturbo funzionale dell'apparato digerente.
Accanto all'utilizzo di farmaci sintomatici è importante una valutazione degli aspetti psicologici che possono sostenere questa condizione, le consiglio pertanto di consultare lo psicologo per orientare opportunamente le variazioni comportamentali che potranno portarle giovamento.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore
la ringrazio per la celere risposta.
Ma cosa intende per disturbo funzionale?
Ho la colonscopia a Gennaio purtroppo e così la visita dal gasstroenterologo, preso oggi appuntamento per fine dicembre.
Lei intende che sia un fattore a base psicologico?
Grazie in anticipo
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
per disturbo funzionale si intende una condizione che non presenta danno anatomico (ulcera, infiammazione...), ma una alterazione del normale "funzionamento" dell'organo o dell'apparato (motilità, secrezione...).
Molto spesso questi disturbi sono collegati a (non necessariamente causati da) particolari situazioni psichiche (reazione da stress, instabilità dell'umore...).
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
la ringrazio per la risposta, ora purtroppo il dolore si è spostato a sinistra.
Ho chiamato il mio dottore, che afferma essere semplicemente l'infiammazione che si è spostata da una parte all'altra, ma mi risulta strana la cosa, poichè continuo a prendere sia i probiotici che il relaxcol.
Possibile che sia invece la milza?
Non ho problemi ad urinare (pensavo fossero i reni).
Il dolore è lungo il fianco sinistro e ieri sera avevo la parte gonfia, all'ecografia effetuata un mese fa la milza ed i reni erano perfetti.
Possibile che sia ancora solo il colon?
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
è possibile. Il colon trasverso occupa la porzione superiore dell'addome e si estende da destra a sinistra.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.