Relazione tra battiti extrasistole ed intestini

Spett. MEDICITALIA,
vorrei sottoporVi il problema. Ho quasi 40 anni e da alcune settimane soffro di un disturbo che non ho avuto in precedenza:
avverto una discreta quantità di battiti extrasistole prima di andare di corpo avvertendo nel contempo molti"rumori" provenienti dalla zona intestinale e dallo stomaco (tipo flussi d'aria). Le extrasistole normalmente terminano dopo essere stato al bagnao.
Prima di questo tipo di disturbo, durante l'arco notturno, mi capitava di svegliarmi improvvisamente con battito cardiaco accelerato e stimolo ad andare di corpo.
Per completezza aggiungo che sono abbastanza ansioso e tendo a somatizzare i miei sintomi. Le ultime analisi effettuate (con cadenza annuale) non riportavano nulla di grave se non un aumento del colesterolo di circa il 10% oltre il limite standard, la mia pressione arteriosa è circa 130/78-85, ECG nella norma.
Ho smesso di fumare circa 20 anni fa e pratico una modesta attività sportiva cosa che vorrei incrementare, ma questo stato di disagio mi porta ad avere una vita estremamente ansiosa.
Gradirei avere alcune delucidazioni riguardo ad una possibile relazione tra i miei sintomi. Grazie
Sergio
[#1]
Dr. Roberto Mangiarotti Gastroenterologo, Medico internista 888 15
Gentile Utente, i sintomi che riferisce derivano verosimilmente da un eccesso di gas nell'intestino. Ciò può essere secondario ad alterazioni della flora intestinale con aumento di quei batteri che creano più facilmente delle fermentazioni nel colon. Una dieta adeguata ed eventualmente un disinfettante intestinale possono migliorare i sintomi.
Cordiali saluti

Dott. Roberto Mangiarotti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa