Utente 295XXX
A MIA MAMMA UNA DONNA DI 70 ANNI è STATA DIAGNOSTICATA UN'ERNIA IATALE E POICHè OGNI VOLTA CHE MANGIA QUALCOSA SI SENTE MALE IL GASTROENTEROLOGO LE HA SUGGERITO DI FARE UNA RISONANZA MAGNETICA.
RIPORTO TESTUALI PAROLE DEL REFERTO. ESSENDO POCO SODDISFATTA DEL GIUDIZIO DATO DAL MEDICO (CHE HA SOLO LETTO IL REFERTO SENZA GUARDARE LE LASTRE DELLA RISONANZA E CI HA CONSIGLIATO DI FARE ALTRE ANALISI PER CAPIRE LA CAUSA DEI DOLORI CHE SI MANIFESTANO DOPO AVER MANGIATO, HA DETTO ANCHE CHE CI SAREBBERO DEI PROBLEMI AL FEGATO) CHIEDO DI SAPERE IL SIGNIFICATO REALE E CHIARO DI QUESTO REFERTO, I VOSTRI CONSIGLI E CHE FARMACI POTREBBE PRENDERE.

<<RM ADDOME SUPERIORE S/C MDC
QUESITO DIAGNOSTICO: COLECISTI
ESITO : Piccola ernia iatale.
Fegato di volume nella norma, in assenza di lesioni occupanti spazio.
Allo studio colangiografico, normale la morfologia delle vie biliari intra-epatiche e della colecisti. Modesta ectasia del coledoco, in assenza di immagini di difetti di riempimento endoluminali.
Libero l’ilo epatico e spienico.
Wirsung di calibro normale.
Nulla a carico di milza, pancreas e surreni.
Cisti semplici a carico di entrambi i reni.
Al tripode celiaco, in sede mesenterica superiore ed in sede para-aortica, para-cavale ed interaortico-cavale non si repertano linfonodi aumentati di volume.>>

RINGRAZIO PER LA VOSTRA CORTESE ATTENZIONE.

[#1]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
LECCE (LE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara Utente,
il referto, tranne la presenza dell'ernia gastrica (piccola) e di un coledoco con modesta dilatazione (senza immagini di calcoli o altre malattie) è assolutamente nornmale. Probabilmente sua madre dovrà fare una esofagogastroduodenoscopia al fine di comprendere meglio l'origine dei suoi sintomi.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#2] dopo  
Utente 295XXX

Egr. dottore mia madre ha già fatto la gastroscopia ed è stata diagnosticata quest'ernia iatale da scivolamento, ciò che mangia non riesce a digerirlo, incomincia ad avere bruciori e deve per forza rimettere per stare meglio. Lo specialista ha dato una cura con Nexium 40 mg e Simestat 10 mg, ma ora dopo la risonanza magnetica vuole fare altri esami, aggiungo che da precedenti analisi già fatte si è notato che aveva le transaminasi abbastanza elevate: per aspartato-aminotransferasi (AST) i valori erano 151 e per alanina-aminotransferasi (ALT) i valori 189, ALKP 220 e GGT 494. Vorrei potere avere chiarimenti su questi valori (ho davvero poca conoscenza a riguardo)e spero davvero che rifacendo le analisi i valori possano essere tornati nella norma. Ringrazio in anticipo.

[#3] dopo  
Utente 295XXX

Salve non ho ricevuto risposte riguardo il mio precende intervento, ho bisogno di chiarimenti. Ringrazio infinitamente delle vostre risposte.

[#4]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
LECCE (LE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara Sig.ra
mi scuso per la ritardata risposta. Penso che vista la particolarità del caso, una risposta serena, basata solo su quanto èscritto senza la possibilità di esaminare direttamente la paziente, sia difficile. Il gastroenterologo che segue sua madre sicuramente saprà darle tutte le spegazioni e delucidazioni del caso.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#5] dopo  
Utente 295XXX

La ringrazio dell'attenzione.