Utente 580XXX
Egregio Dottore, è da circa un mese che ho disturbi allo stomaco e siccome sono un cantante lirico mi ritrovo al mattino con voce bella e squillante la sera invece e non roca ma come se fosse affaticata, pesante col fiato molto corto e ciò mi produce non pochi disagi.Mi sto curando da poco assumendo 2,5 mg di Nebilox al mattino preceduto da 20 mg di omeprazolo.
Le elenco di seguito gli esami effettuati:
20 sett.2010 EGD: Esofago lume e pareti regolari; mucosa regolare;cardias pervio e continente.Stomaco lume e pareti regolari;lago mucoso;disegno plicare regoalre;peristalsi vivace;mucosa del fondo e del corpo regolare;mucosa antrale iperemica;piloro pervio e continente.Duodeno: bulbo e II porzione regolare.Test Hp: Negativo.Conclusioni:Gastropatia antrale iperemica.
22 sett.2010Visita cardiologica ed ECG:Visita paziente affetto da ipertensione diastolica borderline.Assenza di soffi e rumori patologici.PA 120/90 ECG F.C.70/m ritmica sse eletrico semiorizzontale tracciato nei limiti della norma.Terapia Nebilox 1cp ore 8.
Ho sempre sofferto con lo stomaco e con questa diastolica un pò ballerina...sono anche un pò ansioso. Mi hanno riferito che l'assunzione di beta bloccanti può favorire il rilassamento del LES. Può darmi qualche suggerimento, posso stare bene? Faccio tappeto 2/3 volte la settimana, non fumo, cerco di mangiare poco. Posso prendere eventualmente anche il Gaviscon advance? Come posso curarmi? Grazie anticipatamente. Con stima.

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
8% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
non è evidente nel suo caso una correlazione tra le condizioni dell'apparato gastroenterico e le alterazioni della voce. Dall'esame endoscopico non si rilevano estremi per supporre un reflusso esofageo: per completare le indagini in questa direzione potrebbe effettuare una pHmetria esofagea.
Non è descritto un effetto diretto del nebivololo sullo sfintere esofageo inferiore.
Non è consigliabile intraprendere terapia con antiacidi contemporaneamente al nebivololo, a meno che quest'ultimo non venga assunto a distanza dall'antiacido (durante i pasti).
Per l'aspetto vocale è necessaria una visita specialistica otorinolaringoiatrica.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.