Utente 241XXX
buona sera e grazie di questo servizio. Ad aprile 2010 ho avuto un edema della laringe (facevo grotte alle terme) ed improvvisamente mi è iniziato un forte dolore ho fatto cura con antibiotico e cortisone con esito positivo. Da anni ho freq mal di gola (tonsilliti). L'otorino mi ha detto (piu di uno di non toglierle per ora). Mi è stato consigliato di eseguire turbinosettoplastica (ott 2010 operato). A tutto ora mi rimane sempre una faringite costante e un senso di presentare un "nodo-catarro" in gola che non scende. Premetto : sono iperteso e assumo plaunac cp (32 anni - 90 kg 172 cm solo pancia) esami eseguiti da 4 giorni tutti nella norma (ves tas pcr emocromo chimica clinica generale). Ho provato ad eseguire inalazioni e fumenti alle terme con esito negativo. Ho preso acetilcisteina questa estate con esito negativo. Ho provato per 3 mesi a prendere ppi per os con esito negativo. Ora sto assumendo lucen 40 piu gaviscon (anche se a sett ho assunto per un mese riopan cp). Inoltre non presento ansia, bevo h20 e sto assiumendo caramelle senza zucchero e gomme come vari consigli (sulla carenza di salivazione) ho provato anche diversi spray e colluttori con esito negativo.Un mio amico gastrenterologo dice di non fare nulla e di tenermelo che ci vorra tempo prima che passa. Ora stò assumendo 2 cp die di lucen 40 come consigliato dal mio amico gastrenterologo e il noremifa (da 10 giorni circa mha non vedo risultati). Il fatto è che questo fastidio mi porta ad abbassamenti di voce e a continui "raschiamenti di voce" ringrazio per i consigli a risentirci .
HO FATTO DIVERSI ACCERTAMENTI E TRA I TANTI HO TROVATO PER LA 1 VOLTA FT3 A 4.13 (RANGE 1.71 - 3.71) FT4 (1.06) E TSH NORMALI (2.99)
hO ESEGUITO ECO TIROIDEA NEGATIVA :DIMENSIONI AI LIMITI SUPERIORI DELLA NORMA (DIAMETRO AP LOBO DX 16 MM, DIAMETRO AP LOBO SX 13 MM)ASSENZA NODI NON LINFOADENOMEGALIE LATEROCERVICALI, TRACHEA IN ASSE). cONTINUO AD AVERE RAUCEDINE (GIA FATTE VISITE ORL E TERAPIE PER REFLUSSO CO ESITO NEGATIVO E MI SONO OPERATO DI TURBINO SETTO PLASTICA). dEVO RIPETERE ESAMI E FARE ANTICORPI? GRAZIE ARRIVEDERCI . IMPORTANTE HO 32 ANNI E IPERTESO-SOVRAPPESO (PLAUNAC 10 mg DIE )

Persiste nella gola senso di nocciolo in gola (catarro=) che resta sempre lì.

Tampone faringeo negativo

Ho trovato nelle urine esterasi leucocitaria a 500 : urinocultura negativa.Cosa devo fare?

Stò in attesa del Helicobacter pilory (se positivo che devo fare ?IgG alto indica malattia=?) aggiungo una richiesta: mio fratello ha da tempo dolori allo stomaco e bruciori con riopan và meglio presenta Hp IgG positivo a 56 . (igG indica patologia in atto o solo anticorpi presenti e non della patologia? ) cosa consiglia? Grazie

Grazie arrivederci

[#1]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Gentile Utente, in effetti i sintomi possono essere legati a reflusso gastroe esofageo e pertanto la terapia che sta assumendo è corretta. Occorre forse avere pazienza poichè i tempi di risposta a volte sono lunghi. Occorre poi valutare se vi sono fattori favorenti il reflusso. Ha fatto una gastroscopia ? In caso negativo le consiglierei di effettuarla con la tecnica transnasale per poter valutare il tratto superiore dell'esofago e la zona laringea. Tale metodica inoltre risulta sicuramente meno fastidiosa della tradizionale.
Cordiali saluti
Dott. Roberto Mangiarotti

[#2] dopo  
Utente 241XXX

Gastroscopia eseguita il 19/05/2012 : presenza di Esofagite di tipo b, ernia iatale e gastroduodenite erosiva.
La precedente del 29/12/11: esofagite grado b (l.a.), ernia iatale, gastrite antrale, controllo dopo terapia.
In atto assunzione di Lucen prima da 40 ora da 20. Esame istologico, negativo, assente HP e soltanto presenza di moderata flogosi cronica attiva nella giunzione esofago-gastrica. Attualmente, diminuzione della presenza del raschio ma, presenza di fastidio all'altezza della bocca dello stomaco, sottosternale, che si irradia a dx, presenza negli esmai del sangue alt/gpt 65. Il resto tutto nella norma.

[#3]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Probabilmente occorre intensificare la terapia con farmaci antisecretori (ad esempio raddoppiare il Lucen) . Fondamentale è anche diminuire di peso.
Saluti
Dott. Roberto Mangiarotti