Utente
Salve a tutti,

da diversi anni (5 anni circa... ora ne ho 27) ho dei dolori improvvisi e molto forti al basso ventre. E' un dolore che si verifica saltuariamente, senza alcuna cadenza specifica,
circa una volta ogni 3 mesi o anche più... a volte meno... non so indicare una frequenza particolare.

Il dolore è spesso molto forte, tanto che non riesco quasi a respirare, ho come la sensazione di avere un palloncino pieno d'aria che sta per esplodere nel basso ventre, proprio sopra il pube. Il dolore si propaga fino all'ano, tanto da non poter stare nemmeno seduta. Ho come la sensazione di avere dell'aria che si comprim in quella zona e il dolore ricorda quello mestruale ma è molto più forte. Qualche volta emetto dell'aria, sempre con molto dolore e fatica, e man mano il dolore passa.
Devo stendermi a pancia in giù tenendo con la mano la zona dolente e stando immobile. Solo in questa posizione il dolore dopo circa 5-10 minuti inizia a scemare. A seconda ell'intensità del dolore (non è sempre fortissimo) nei casi in cui è molto forte può capitare che la zona resti leggermente dolente anche per qualche ora, con dolori simili a dolore del periodo mestruale.

Il mio medico ha pensato potesse essere un problema alle ovaie, ma ho fatto una ecografia e non ha riscontrato niente di anomalo.

Cosa potrebbe essere? Verso che ipotesi dovrei muovermi e che accertamenti dovrei fare?

Grazie, spero di aver postato nella sezione giusta.

[#1] dopo  
Utente
Ah volevo anche precisare che questo dolore compare improssivamente in qualunque momento della giornata o di notte, in quest'ultimo caso ovviamente mi sveglio e aspetto che passi.

[#2]  
Attivo dal 2007 al 2013
Il primo passo da fare ritengo sia quello di sottoporsi a una visita specialistica ginecologica.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Cara Utente
Per poter essere più preciso nella risposta avrei avuto bisogno di altre notizie ,saper che caratteristiche ha il suo alvo (diarrea,stipsi da rallentato transito, stipsi da ostruita defecazione ecc.)La sintomatologia che riferisce richiede in ogni caso ulteriori acceratemeti ,tra questi una manometria anorettale.Chiaramente non prima di aver consultato un coloproctologo.
Saluti Dr.Giuseppe D'Oriano
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Grazie per le celeri risposte.
Dr D'Oriano per quanto riguarda l'alvo posso dirle che ho spesso sensazione di non completo svuotamento, specie nel caso di feci dalla consistenza più dura. Solitamente le feci sono piuttosto morbide comunque.

Devo dire che sono confusa, non riesco a capire se si tratti di un problema intestinale o altro. E' il caso di fare accertamenti sia di tipo ginecologico che all'intestino?

Mi spiace, spero vogliate perdonarmi ma non ho conoscenza del linguaggio medico.

[#5]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
la sintomatologia che descrive sembra di pertinenza del tratto finale dell'intestino, con dolori di tipo crampiforme molto probabilmente legati ad un riflesso da distensione della parete intestinale. Tuttavia è opportuno (e sono d'accordo con i colleghi) che il primo passo per lei sia una visita ginecologica. Il collega che la visiterà potrà facilmente poi indirizzarla in maniera adeguata.
Cordiali saluti
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#6]  
Dr. Alfredo Giordano

20% attività
0% attualità
0% socialità
CAVA DE' TIRRENI (SA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
l'ecografia andrebbe fatta da un ginecologo, associata alla visita.
saluti
alfredo giordano
alfredo giordano