Utente
Vi scrivo per chiederVi consiglio ... sono una persona un pò emotiva ed ansiosa, per questo in passato ho sofferto di colite nervosa (che gestivo prendendo, nei periodi di maggior stress, delle compresse erboristiche). Da tempo non mi capitava di averne più i sintomi, ma ieri sera senza apparente motivo (non ho avuto motivi di ansia o agitazione) mi si è ripresentato un attacco di bruciore di stomaco molto molto forte; ho assunto una compressa di Debrum, come mi era stato consigliato dal medico, ma non ha avuto grandi effetti, tant'è che due ore dopo ero ancora a letto con dolori fortissimi all'addome... inoltre, cosa che non mi era mai successa, ho avuto un episodio di vomito, che però non ha sopito i bruciori (si sono attenuati dopo un'altra mezz'ora, ma ad oggi continuo a sentire tensione addominale). Durante questi episodi dolorosi, basta il solo pensiero a qualcosa di preccupante (anche solo il pensiero di non poter andare a lavorare il giorno stesso)per riacuttizzare all'istante le fitte.
Non so se possa esserVi utile, ma Vi informo che sono intollerante al lattosio da più di un anno e sto smettendo di fumare.
Cosa mi consigliereste di fare? Quali ipotesi di disturbo Vi suggerisce? Non so se il problema sia interamente ansioso o se siano sopraggiunte problematiche fisiche.
Vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Direi che la componente ansiosa è molto presente ( e può far insorgere e/o accentuare il disturbo). Per il resto dovrà affrontare con il suo medico la risoluzione dei sintomi.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it