Utente
Salve,
a febbraio faccio gastroscopia che evidenzia un’ulcera della giunzione gastro-esofagea.
In seguito a terapia con nexium 40 mg 2 volte al giorno e gaviscon al controllo endoscopico successivo(aprile)tutto è nella norma.Proseguo il trattamento con nexium 40 mg 1 volta al giorno.A luglio faccio la 3 gastro,la phmetria e la manometria.
La gastro evidenzia una piccola erosione del cardias e lago di bile nello stomaco,piloro beante.Tutte le biopsie,2in antro,2nello stomaco,2in esofago non evidenziano nulla di significativo tranne una leggera infiammazione in antro,gastropatia reattiva in antro,gastrite chimica.Nessun segno di esofagite.H.bacter sempre negativo.La diagnosi della phmetria è di mrge correlata all’acido.La manometria evidenzia un les e un ues nella norma ma un alterazione della motilità aspecifica di tipo ipocinetico di grado moderato.Il gastroenterologo che mi ha visitato mi ha prescritto una terapia a vita con l’ipp al dosaggio inferiore per controllare il reflusso(nexium 40 poi da abbassare a 20 mg al giorno)e sconsigliato l’operazione.Ora dopo un periodo(estivo)di sollievo sintomatologico mi si sono ripresentati alcuni dei sintomi.Con la terapia con gli ipp avverto meno bruciore di prima e le eruttazioni non sono più acide.Ma specie al mattino mi sveglio con un bruciore,calore sotto la gola,sapore strano in bocca,lingua bianca e amara nel fondo.Inoltre ho a volte"spasmi"dallo stomaco fino in gola e muco,saliva in gola che raschio spesso. E specie dopo i pasti ho una fastidiosa sensazione in bocca con ipersalivazione.
Ho rivisto il gastroenterologo il quale mi ha detto per un mese di riprendere 40mg al mattino e 40mg alla sera e se i sintomi migliorano abbassare piano piano.Ho senz'altro meno bruciore(praticamente assente,a volte lieve lo avverto sotto la gola) e le eruttazzioni non sono mai acide. Ma in bocca ho a volte sapori strani anche salati,questo a volte mi da un senso-gusto di nausea,inappetenza. E a volte un iper salivazione fastidiosa e la lingua bianca e amara sul fondo con le papille più in evidenza. Il mio medico mi ha anche detto che potrebbe essere bile(reflusso misto?) e mi ha associato un coleretico. Il gastroenterologo però mi ha detto che i sintomi in bocca potrebbero anche derivare da altro(non sono tipici del reflusso) e di stare più attento ai sintomi dello sterno e bocca dello stomaco. Qui specie dopo i pasti sento nelle eruttazioni salire verso l'alto del liquido che però solitamente non mi da bruciore, se non lieve raramente. Se non è acido che cosa sale? Inoltre se con gli ipp continuo ad avere sintomi tipici da reflusso allora anche nell'ipotesi di un reflusso alcalino,biliare non ci sono farmaci efficaci ma è da prendere in considerazione il trattamento chirurgico? Poi la mia phimpedenziometria ha rilevato una mrge correlata all'acido. Avrebbe rilevato anche un reflusso alcalino? Che fare?

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2013
Buonasera,
L'intervento chirurgico è da prendere in considerazione soltanto dopo il fallimento di una terapia medica massimale (tutti i farmaci posssibili insieme) senza esito o con evidenza di esofago di Barrett.
Saluti
L.M.