Utente 297XXX
Buongiorno dottore, le scrivo perchè a settembre ho effettuato una gastroscopia in cui è risultata un'esofagite di I grado, una lieve gatrite e reflusso. in seguito ho cominciato una cura con lucen 40 e gaviscon, circa x un mese e andava un pò meglio. poi ho dovuto sospendere perchè ho cominciato ad avere diarrea con febbre non molto alta, continuata per più di 10 giorni, nonostante avessi preso imodium per bloccare la diarrea. Ho effettuato le analisi e risultavano i globuli bianchi a 17,le transaminasi a 74 e la VES a 100. Il medico curante mi ha fatto ripetere le analisi dopo una settimana e globuli bianchi uguali, transaminasi a 130 e VES 70. Urinocultura negativa, ecografia negativa, solo piccoli calcoli renali. Ho effettuato una colonscopia e sono in attesa dei risultati perchè hanno trovato del sangue in una cavità dell'intestino.Ora dopo una settimana dalla colon ho nuovamente sempre la febbre. Ho lo stomaco sempre in fiamme, un continuo prurito alla gola, una bocca amara e non digerisco niente, non so più cosa fare. Premetto di non aver mangiato niente di strano(frutti di mare crudi, ecc). Ho effettuato la gastro a settembre perchè ad agosto avevo avuto per 2 giorni febbre a 39, che non diminuiva neanche con la tachipirina, mi si era gonfiato lo stomaco e avevo avuto un blocco intestinale.Un'ultima cosa nei risultati delle analisi ho notato che il valore HIV è un pò alto, ma non so cosa signifaica. Cosa posso fare?Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Eseguirei degli esami per valutare l'eventuale presenza di una epatite :
HBV HCV Epstein Barr e citomegalovirus Anticorpi anti ana- sma- LKM antimitocondrio.
Non ho poi capito le analisi dell'HIV ( un pò alto) in genere i valori o sono positivi o negativi. Mi piacerebbe sapere la risposta della colon e se è stato indagato anche l'ileo terminale.
A presto
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente 297XXX

L'HIV era l'unico valore tra gli altri che era segnato, mentre il resto era tutto negativo, però non so cosa significa. Gli esami delle patite li ho fatti e sono risultati tutti negativi. ho dimenticato di dirle che nelle feci c'è come una mucosa.Grazie mille della risposta.

[#3] dopo  
Utente 297XXX

Buongiorno dottore,
ho appena avuto i risultati. Biopsia duodeno:frammenti di mucosa duodenale con minima flogosi linfomonocitaria del chorion e lieve e focale aumento dei linfociti intraepiteliali.
Biopsia grosso intestino: frammenti di mucosa ileale con discreta flogosi linfomonocitaria estesa in profondità, con emperipolesi e distorsione ghiandolare. Frammento necrotico flogistico.
Diagnosi: malattia di Crohn(valvola ileo-cecale)
Terapia: deltacortene 25 mg: 1cp al dì per 20 giorni, ridurre di 5 mg ogni settimana; pantaprazolo 40mg al dì.
Poi transaminasi a 130,VES 70, anti HAV presente, e anti Hbs 192.
Inoltre consigliano Rx intestino tenue.
La terapia, secondo lei, è giusta?e c'è altro che posso fare?
La ringrazio anticipatamente.Cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Cara utente, la terapia consigliata va bene, manca tuttavia da assumere un altro farmaco antiinfiammatorio ( mesalazina)
Giusto eseguire anche un Rx tenue per valutare l'estensione della malattia ileale.
Inoltre mi sembra che ci sia stata anche una epatite virale, quindi farei una visita di controllo epatologica
A presto
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#5] dopo  
Utente 297XXX

Buongiorno dottore, ho effettuato l'RX tenue, il referto è:
regolare progressione della sospensione baritata attraverso le anse del tenue digiunale e ileale. Rappresentata l'ultima ansa del tenue ileale rivolta verso la valvola ileo-ciecale. Cieco e porzione prossimale del colon ascendente in sede pelvica e medializzato.
Grazie anticipatamente.

[#6]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Cara utente, il referto è abbastanza confortante quantomeno per escludere le complicanze di una Malattia di Crohn.
Continui la terapia con mesalazina 2.4 g/die.
La saluto
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica