Utente 467XXX
Ho 52 anni,soffro di ernia iatale, ho un piccolo diverticolo esofageo e ripetuti episodi di fibrillazione atriale parossistica e flutter. Da diversi mesi si è verificata una modifica dell'alvo: a volte defecare diventa difficile, perchè si forma una specie di tappo, con conseguente infiammazione delle emorroidi che cominciano a sanguinare. Altre volte succede che le feci siano molto pastose, ricche di muco chiaro e che io avverta, nell'arco della giornata, lo stimolo a defecare, non seguito da un grosso svuotamento, ma solo dalla emissione di frammenti di feci e muco. In questi casi mi sembra di non essermi svuotata a sufficienza. Preciso che non ci sono scariche diarroiche. Ho paura a rivolgermi ad un gastroenterologo, perchè temo che la diagnosi possa essere infausta. Cosa ne pensate? Ringrazio anticipatamente e, essendomi già avvalsa della vostra consulenza per problemi cardiologici, rinnovo le congratulazioni per l'efficienza e la completezza delle risposte.

[#1]  
Dr. Giuseppina Fera

24% attività
0% attualità
8% socialità
LAVAGNA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Mettere la testa sotto la sabbia non serve neanche agli struzzi: è importante invece formulare al più presto una diagnosi e ricordare sempre che nell'intestino anche polipi benigni trascurati spesso degenerano col tempo. Se poi si tratterà solo di un fatto infiammatorio o motorio, meglio!
Cordiali saluti
Dott. G. Fera
Dott. Giuseppina Fera

[#2]  
Dr. Luigino Bellizzi

24% attività
0% attualità
0% socialità
SAPRI (SA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Gentile Sig.ra
concordo pienamente con quello che le ha consigliato la collega e pertanto e' indispensabile iniziare da un esame endoscopico,poi se si tratta di un problema di emorroidi con una sindrome da defecazione ostruita puo'essere studiato e puo' trovare un adeguata risposta terapeutica e risolvere il suo problema.Cordiali saluti
Dr.Luigino Bellizzi

[#3]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Gentile Signora,
oltre alla colonscopia giustamente consigliata dai Colleghi che mi hanno preceduto, in caso di assenza di lesioni, potrà eventualmente essere utile anche una radiografia dello svuotamento intestinale (l'esame in questione si chiama Rx defecografia) che potrà effettuare presso una struttura ospedaliera. Tale indagine serve a diagnosticare un eventuale rettocele ovvero una alterazione dello svuotamento dell'ampolla rettale.
Dott. Roberto Mangiarotti