Utente
gentili medici,per il ritorno dei sintomi di reflusso da 4 giorni assumo lansox.gli episodi di nausea ed eruttazione e acidita' sembrano un po' diminuiti,ma un paio di dubbi persistono:1)questa nausea ed eruttazione(indotta) sorgono sempre dopo la defecazione e mai prima.il medico di famiglia non mi ha saputo dir molto al riguardo. 2)il medico di famiglia dice che lansoprazolo,al massimo,puo' esser preso per 15 giorni consecutivi e poi sospendere.e' cosi'?grazie distinti saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

di fronte ad una sintomatologia tipica da reflusso gastroesofageo la terapia corretta consiste in un ciclo di 60 giorni a dose piena e successivanente per 30 giorni a dose ridotta. Se alla sospensione della terapia i sintomi si ripresenteranno è indacato un controllo gastroscopico (se non l'ha mai fatto) e la ripresa della terapia alla dose minima sufficiente perr il controllo dei sintomi

I sintomi, nel suo caso, si presentano dopo defecazione in quanto durante tale atto viene aumentata la pressione addominale e ciò favorisce il reflusso.

Lei parla di "ritorno" dei sintomi da reflusso. Ciò sta a significare che già in passato ha eseguito un ciclo di terapia ma che ha interrotto.


Ovviamente è importante attenersi anche alle norme igienico-dietetiche come è indicato nell'articolo al link:


https://www.medicitalia.it/salute/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/44-reflusso-gastroesofageo.html

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
grazie professore.un ultima domanda su una cosa che mi ha lasciato molto perplesso:nel bugiardino del lansox,di fra gli effetti indesiderati comuni,si legge nausea,mal di stomaco.e,da ignorante,mi chiedo:ma come,un farmaco gastroprotettore ha come effetto collaterale (comune,tra l'altro)una serie di problemi gastrointestinali?mi pare una grossa contraddizione.grazie.distinti saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo è così. Il lansoprazolo , come tanti altri farmaci, può dare reazioni avverse proprio a livello gastroentinestinale. In tal caso si procederà con altre molecole ad effetto antisecretivo.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
lo so che esistono,eventualmente,altre molecole.e' che ogni volta il gastroenterologo,o il medico di base,hanno difficolta' nel prescrivermeli,perche',ahime',non riesco affatto a inghiottire le compresse,quindi posso prendere solo bustine o sciroppi o compresse orodispersibili.che lei sappia,ci sono inibitori di pompa non a compresse oltre al lansoprazolo?mi perdoni per la domanda,ma questa difficolta' tutta mia a volte diviene un problema per i medici.saluti

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
In bustine troverà l'esomeprazolo 10 mg. Per cui ne può assumere due bustine 30 min. prima dei pasti.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it