Utente
Buongiorno, le scrivo per sapere un parere sul risultato della mia gastroscopia...Non alterazioni di rilievo a livello dei 2/3 superiori all'esofago. a livello del ||| inferiore sono presenti 3 erosioni isolate <5mm, sulla mucosa iperemica ed edematosa. linea Z a 34cm dall'ads, di aspetto regolare. Cardias a 36cm dall'ads, incontinente in antero e retrovisione. non alterazioni di rilievo a carico del fondo e del corpo gastrico. a livello dell'l'antro la mucosa si presenta iperemica ed edematosa e sono presenti erosioni a fondo ematico.superato il piloro,iperemico, si esplora il bulbo e la || porzione duodenale che non presentano alterazioni di rilievo.
conclusioni: esofagite da reflusso, ernia ietale da scivolamento, gastropatia erosiva in sede antrale....
questo è quanto emerso dalla gastroscopia, potrei avere un suo parere in merito?

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
si tratta di una condizione infiammatoria lieve dello stomaco (gastrite) e dell'esofago (esofagite) che necessita di terapia farmacologica con farmaci inibitori della secrezione acida.
Suppongo che in corso di endoscopia abbiano praticato biopsie per la valutazione dell'infezione da helicobacter; in questo caso bisognerà attenderne la risposta per decidere l'eventuale terapia antibiotica.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, per la risposta tempestiva...la presenza dell'helicobacter è positiva, ma mi hanno riferito che per il momento devo fare una cura con dei farmaci quali: lucien 40g 2 volte al giorno, peridon compresse due volte al giorno, e il riopam 3 volte al giorno, fino ad ottobre, poi inizierò la cura antibiotica per l'helicobacter.
lei crede che questa cura sia appropriata? vista anche la mia età (22 anni)! si risolverà tutto con questi farmaci?...
Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
non comprendo il motivo per posticipare la terapia antibiotica in una condizione di gastrite con infezione da helicobacter, non è questa la consuetudine.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora per la risposta...non so che fare allora, ne parlo con il curante? mi faccio dire la cura antibiotica da fare, e da prendere in concomitanza con gli altri farmaci che mi ha prescritto?

[#5]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
ne parli col suo medico curante che avrà modo di contattare - se avrà dubbi - i colleghi che hanno prescritto la terapia e potrà così prendere la migliore decisione per la sua salute..
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio, le farò sapere come va...altrimenti mi farò vedere da un altro gastrenterologo di zona...la ringrazio ancora per il suo gentile consulto.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Utente
buonasera dottore, il mio medico curante dice che esistono due altrnative di terapia, o intervenire subito con l'antibiotico, oppure dopo...anche perchè ho lo stomaco e l'esofago infiammati, bisogna aspettare che si sfiammino con questa cura...un consiglio su l'alimentazione? ha per caso qualche dieta disponibile?