Utente
Buonasera. Spiego brevemente il problema.
Nel mese di aprile sono andato dal medico per un problema di dolore all'altezza del cuore, lato sinistro. Dopo un elettrocardiogramma mi ha mandato al pronto soccorso perchè qualche valore era da controllare. Rifatto l'ecg, i raggi ai polmoni , gli esami del sangue e la visita cardiologica non ne è uscito nulla, ma era anche un periodo in cui ero molto molto nervoso, hanno dato colpa a stress e ansia.
Successivamente il dolore si è portato alla bocca dello stomaco, intensificandosi un mese fa, si faceva sentire in tutto l'arco dellagiornata, andava e spariva, ma in particolare sentivo dolore quando mi piagavo a destra o a sinistra, non traslando il corpo ma piegandolo. Tornato dal medico mi dice che può essere gastrite e mi ordina il maalox, dopo 10 giorni di maalox vedo che non riduce molto e ho preso su cosniglio di un farmacista Nux vomica-Homaccord e Calmacid (credo siano omeopatici) e il dolore è calato. Ora lo sento meno ma ancora c'è, e quindi inizio a preoccuparmi.
Nell'ultimo anno sono calato circa 13 kg (da 83 a 70 kg) un po per una delusione e un po per una dieta che ho fatto a base di verdura la sera.
Non ho particolari problemi di acidità, rigurgiti, o cose del genere, non mi manca l'appetito anche se cerco di regolarmi.
Fumo dalle 5 alle 10 sigarette al giorno.
Ora chiedo consiglio: la gastroscopia preferirei non farla... sono terrorizzato... mi viene il vomito solo se appoggio il dito in bocca.... ( a meno che dalle parti di Verona non ci siano posti che fanno gastroscopia in anestesia totale o con la pastiglia da ingerire). In quanto tempo dovrebbe passare l'eventuale gastrite? Che consigli mi date? Devo proseguire con la cura del farmacista? (che al momento è quella che mi ha fatto meglio?) ho fatto anche cene e pranzi pesanti (con molto cibo e vino) ma non ne ho risentito.... accetto tutti i consigli...
RIngrazio e saluto.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Quanto ha fatto finora è corretto.
Se ora vuole una diagnosi la gastroscopia va fatta e non è un esame da temere, magari fatta per via transnasale non è assolutamente dolorosa e fornisce informazioni non ottenibili con altre metodiche.
In alternativa, su indicazione del suo medico, puo' fare un ciclo di terapia con un inibitore di pompa e regolarsi in base alla risposta. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it