Utente 142XXX
Gentili medici, premettendo di non sapere se ho inserito la domanda nella disciplina più consona, volevo porvi una semplice questione. Soffro oramai da quando ero bambino di emorroidi di secondo grado, non troppo fastidiose per il vero in quanto fuoriescono solo durante la defecazione per poi rientrare senza problemi da sole o sotto leggera pressione con le dita. Eppure, a periodi, durante l'anno, ci sono settimane in cui queste si rompono e sanguinano gocciolando anche per 7-8 giorni di seguito durante la defecazione. Eppure le abitudini alimentari sono sempre le stesse. La mia domanda nello specifico è se, lo stress, possa favorire in qualche modo la loro rottura. Infatti nell'ultimo mese, in cui sono stato molto sotto tensione per via della laurea, mi si sono rotte molto più spesso: coincidenza o possibile correlazione tra i due aspetti?
Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lo stress influisce sulla corretta funzionalità intestinale,
ed indirettamente può pertanto favorire il peggioramento della patologia emorroidaria.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it