Utente
Buongiorno, dopo aver svolto molti esami e accertamenti tra cui colonscopia( normale, si evidenzia solo dolicocolon sx), gastroscopia, esami del sangue, test per intolleranza al lattosio (positivo), breath test al glucosio negativo, esami per celiachia negativi, hp negativo, eco addome completo normale, quali altri esami o accertamenti dovrei fare per capire l'origine dei miei disturbi?
I disturbi più fastidiosi e invalidanti sono: sensazione di evacuazione incompleta, senso di fastidio e dolore in sede addominale, meteorismo, defecazione frammentata.
visita proctologica?

Riporto una forte componente ansiosa per cui ho appena intrapreso una terapia psicologica cognitivo comportamentale.

Può servire un farmaco come Debrum o simile?

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il farmaco può servire,
come pure uno studio defecografico, magari su consiglio a seguito di visita proctologica.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
il mio gastroenterologo mi ha consigliato movicol per un mese a dosi da personalizzare. Io sono restio a prenderlo, perchè è un lassativo e io non ho mai fenomeni di stipsi seria, nel senso che vado comunque in bagno tutti i giorni. Certamente ho necessità di evacuare più di una volta per svuotarmi e le feci sono tendenzialmente non molto grandi e non proprio morbide.

Ora prenoterò una visita proctologica per completare il percorso diagnostico. Se non dovesse emergere nulla di rilevante?

Poi volevo sapere una cosa ma con la colonscopia si sarebbe visto un prolasso rettale o una ostruzione alla defecazione?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Rispondo alle domande:

1 - ne prenderà attto e seguirà i consigli dati;

2 - no.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
in merito ai problemi che le ho elencati lei cosa ritien più probabile?

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
E' probabile una SDO (Sindrome da Ostruita Defecazione),
ma va sostanziata con visita diretta.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
In questo caso quale tipo di terapia o percorso terapeutico si può delineare?

il 10 gennaio ho la visita proctologica che finalmente spero chiuda il mio iter diagnostico quasi infinito.

grazie.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Se confermata la SDO,
il percorso è di natura chirurgica.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Salve, ho effettuato una visita dal Professor (testo rimosso dallo staff) e dopo esplorazione rettale ha escluso problemi di tipo meccanico o anatomico. Per lui i miei problemi sono due: dissinergia ano-rettale e ipertono sfintere anale. Entrambi secondo il suo parere sono di origine psicosomatica, essendo io un soggetto molto ansioso. Lui mi consiglia di prendere delle gocce En e di continuare il mio percorso di psicoterapia.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Grazie dell'aggiornamento, prendo atto dell'avvenuta visita diretta.

Segua quindi le indicazioni date.


Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
Grazie, la visita l'ho fatto per scrupolo forse eccessivo ma essendo forse fin troppo preoccupato dalle malattie e specialmente da quello che riguarda il mio intestino, ho voluto fare un ulteriore approfondimento.

Ora che conosco il meccanismo e il perchè ho certi fastidi, spero di risolverli col tempo, anche se curare la causa presuppone molta pazienza da parte mia, visto che si tratta di un problema relativo alla sfera mentale.

Una curiosità: nella sua esperienza medica sono usuali casi come il mio?

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
I normali meccanismi fisiologici di funzionamento del tubo digerente sono molto di frequente variamente alterati dai fattori psichici.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it