Utente
Gent.mi medici,

in seguito alla insorgenza di sintomi da reflusso gastro esofageo (da alcuni anni in aumento) che arrivano fino alla zona ORL ho eseguito opportuni esami clinici (ph24ore multicanale/gastroscopia/manometria) dai quali è emerso un “tracciato patologico ipoacido misto liquido-gassoso” ed una mmhg di appena 17. L’otorino ha confermato evidenza di reflusso in questa zona.
Gradirei sapere, vista la fastidiosa sintomatologia avvertita (dolore retrosternale, singhiozzo, bruciore alla bocca orecchie naso, nausea) non controllata ne dal comportamento/dieta ne con l’uso di IPP (esomeprazolo) l’esito degli esami (Ph24 e manometria) che riporta “tracciato patologico ipoacido misto liquido-gassoso” è da considerarsi fisiologico/normale o va attenzionato con ulteriori esami? Esistono interventi idonei a risolvere il mio problema?

grazie anticipatamente per la risposta

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Credo sia stato evidenziato un reflusso che va gestito terapeuticamente, per competenza,
dal gastroenterologo e non dall'otorino.
Potrebbe giovarsi di procinetici.

Inoltre <<tracciato patologico>> è il contrario di <<considerarsi fisiologico/normale>>,
pertanto è patologico.

Inoltre quale è stato l'esito della gastroscopia?


Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dr. Francesco Quatraro,

grazie per la celere risposta. L'uso dei procinetici non ha prodotto miglioramenti. Il gastroenterologo ha chiesto un parere specialistico di supporto per il reflusso prossimale che è stato confermato.

Le chiedevo delucidazioni in merito all'esito dell'esame clinico Ph24 che riporta “tracciato patologico ipoacido misto liquido-gassoso” perchè un gastroenterologo lo ha definito normale, nello specifico "un po di acidità".

La gastroscopia non evidenzia erosioni in esofago, mi hanno riferito che si tratta di NERD.

in attesa del suo gradito contributo

cordiali saluti

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Mi dispiace non essere d'accordo con il collega,
non si tratta di <<un po di acidità>>,

semmai di "un pò di alcalinità".


Ovvero il tracciato evidenzia patologia,
ovvero reflusso patologico in esofago,
ma a carattere alcalino (=ipoacido).

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it