Utente
Gentilissimi dottori, sono tornato di nuovo per descrivervi un pò l'evoluzione del mio problema.
A questo problema che mi sta distruggendo (seriamente) si è interessato un dottore, per l'esattezza un primario dell'ospedale dove abito io.
IN poche parole i miei dolori provengono sempre da destra sotto le costole (è escluso un problema legato al colon irritabile perchè non ho quasi mai diarrea e sono regolare, ho anche effettuato una risonanza con contrasto che ha evidenziato che a livello intestinale non c'è niente di anomalo) e si irradia verso la schiena sempre lato destro...
Da un'ecografia molto dettagliata che avevo fatto era emerso che la mia colecisti è doppiamente settata e questo sarebbe il motivo a detta del mio dottore del dolore che sento a destra sotto le costole, della diarrea quando mangio cibi molto grassi e del meteorismo marcato sempre quando abbondo un po' con i formaggi, fritti e grassi vari.
Ora, il problema è questo, la mia colecisti non ha ispessimenti né tanto meno calcoli, ha questi due setti però.
Questo problema ha interessato il dottore che dicevo precedentemente il quale mi ha fatto fare il test di Bronn (credo si chiami così), in poche parole abbiamo fatto l'ecografia alle 10 di mattina a stomaco vuoto della colecisti, in seguito dopo aver mangiato due uova l'abbiamo rifatta (era trascorsa circa un'ora)
l'ecografo ha detto che la mia colecisti non si è mossa di pezzo, non ha proprio cambiato forma nè è aumentata nè contratta, mi sà che aveva detto che si era ingrandita di 1-2 millimetri quindi irrilevante e che secondo lui era strano (fatto sta che ha chiesto a mia madre conferma del fatto che avessi mangiato le uova)...
Ora, lunedì devo effettuare una scintigrafia biliare per valutare il circolo della bile che secondo lui ha qualche intoppo, perché non è ipocinetica mi ha detto, ma proprio è morta (e si è fatto anche una risatina, questo l'ecografo)... oltre ciò vorrei precisare che il dottore, il primario ha ordinato dall'estero la colecistochinina in farmaco da somministrarmi perché secondo lui questo potrebbe riprodurre il dolore che ho cronico, lo accentuerebbe.
io ho notato che i miei dolori sono molto più accentuati a digiuno, praticamente quando mi trafiggono, mangio un pezzetto di qualcosa e dopo 5 minuti che ho mangiato mi si placano un pò, rimangono per una quarantina di minuti un pò più silenti dopo i pasti e riprendono forti dopo e continuano e perdurano per molto tempo, anzi sempre.
c'è una spiegazione a questo?
comunque, abbiamo escluso che si tratti di ansia e depressione, l'eclusione è stata fatta anche dallo psichiatra da cui sono andato che ha detto che in me non vede sintomi di ansia e depressione. infatti la cura col cymbalta, prozac e lyrica e anche l'enotrill non ha avuto ALCUN beneficio!
Vediamo se qualcuno di voi saprà spiegarmi un pò qual'è il problema... nel frattempo attendo lunedì x la scintigrafia biliare.
Distinti saluti, comunque offrite veramente un gran servizio! :)

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La colecisti settata (sono presenti una o più pliche della parete che assumono l'aspetto di "setti"), di per sè è un reperto occasionale che può essere insignificante sotto l'aspetto clinico.
La prova di Bronner è un test che valuta la contrazione della colecisti dopo un pasto grasso.

Nel suo caso può essere utile seguire una dieta costituita da pasti piccoli e frequenti.
Eventualmente può associare un farmaco procinetico ed acidi biliari.

Nel caso in cui venisse ulteriormente confermata una relazione tra la sua peggiorata qualità di vita e la colecisti dismorfica, la terapia è chirurgica.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Ho effettuato questa mattina la scintigrafia epatobiliare con stimolo.
Quest'esame permette di vedere la funzionalità sia del fegato che della colecisti? cioé se ci fossero dei problemi si vedrebbero?
comunque il dolore rimane sempre lì a destra sotto le costole! è veramente fastidioso ( a volte molto doloroso) e per non parlare di quando mi prendono i dolori alla bocca dello stomaco.
La mia qualità della vita è nettamente peggiorata non sono più libero nemmeno di andare una sera al ristorante o in pizzeria perchè mi basta mangiare qualche cosa un pò grassa (tipo patatine o salse varie) e il giorno dopo mi risveglio la mattina con delle coliche (mammamia) che a volte mi fanno anche cadere a terra dal dolore!...
ah vorrei aggiungere un piccolo dettaglio, durante questo periodo a volte ho anche problemi con il testicolo sinistro (una specie di varicocele) che però sono andato a controllare con l'ecografia e mi è stato detto che non c'era proprio niente, però certe volte mi capita che mi faccia male davvero e si gonfi, ho passato anche una notte al PS perchè i dolori erano forti.
l'urologo mi disse a suo tempo che poteva anche essere provocato da un problema epatico (non so cosa c'entri però mi ricordo di questo).
Ricordo che tutto ciò è cominciato dopo aver preso una bustina e mezza di oki!...
mah... aspetto Vostre risposte e anche quelle della scintigrafia.
Distinti saluti.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La procedura da lei eseguita consente di studiare come la bile, prodotta dal fegato, venga eliminata, attraverso le vie biliari, nell’intestino.

Pertanto consente di osservare la funzionalità della colecisti, che raccoglie transitoriamente la bile.

Nell'attesa del responso non credo vi siano altre riflessioni da fare oltre quanto le ho scritto in replica #1.


Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Gentili dottori, vi aggiorno.
Ho effettuato la scintigrafia e FINALMENTE siamo riusciti a trovare il problema.
Dal referto della colecisti risulta questo.
In poche parole le vie biliari e il fegato stanno tutto apposto.
il problema si riscontra dopo aver mangiato un pasto grasso che la bile non viene escreta quasi per niente.
dalle immagini si vede che dopo 1 ora e dopo 2 ore la quantità di bile che arriva all'intestino è ridottissima.
Mi spiegava uno dei dottori che mi opereranno che il problema è nella forma della mia colecisti che è angolata e la parte a fondo (non so se si dice così spero mi capiate) non si svuota per niente.Rimane piena! Sempre... questo difetto, mi ha detto probabilmente ce l'ho dalla nascita, ma a seguito di un forte dimagrimento o qualche altra cosa che non ricordo può uscire fuori... effettivamente io un mese prima che cominciasse tutto il problema avevo perso più di 10 kg in un mese a seguito di una dieta "fai da te" di solo verdure (chissà che sia stata quella proprio la responsabile).
Inoltre mi ha detto che siccome io sono una persona ansiosa, i sintomi peggiorano perché in qualche modo l'ansia e lo stress incidono sulla colecisti.
Per questo il levopraid quando l'avevo utilizzato mi aveva dato sollievo, perchè essendo un ansiolitico e un procinetico, aveva dato i suoi risultati.
L'ansia ce l'ho, soprattutto adesso, che tra qualche giorno mi operano, perchè ho paura di non risolvere e vi spiego anche perchè, parlando con un altro dottore (un dentista) mi diceva che il problema potrebbe essere anche nello sbocco delle vie biliari, che non si aprono per bene e mi creano questi problemi.
Il dottore che mi opera mi ha rassicurato, dicendomi che se ci fosse stato questo problema la scintigrafia l'avrebbe visto, e anche l'eco che ho fatto.
secondo lui devo solo stare calmo e aspettare martedì.
Io intanto ieri ho avuto un'altra colica durata più di due ore.
Il pensiero di non risolvere tutto questo mi sta distruggendo...
Aspetto (con ansia ehehe ) le vostre risposte.
Distinti saluti.
Scusate se rispondo solo ora ma sono una settimana che sto girando di continuo tra firme e fogli e analisi per questo intervento.
ah dimenticavo il FATTORE DI EIEZIONE della colecisti è dell'1%.
Questo secondo il primario è molto indicativo così come le coliche dopo aver mangiato il fritto e la ricotta!
Buona giornata spero di essere stato chiaro. se avete domande sono lieto di rispondere !











tori che mi opereranno che

[#5] dopo  
Utente
e comunque i sintomi sono presenti anche a digiuno, però diventano più forti dopo un'ora che mangio...

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Mi fa piacere che lei conosca un dentista che mastica la fisiologia delle vie biliari ...
... ma come ha visto viene riconfermato da un chirurgo (verosimilmente molto più esperto sulle vie biliaridi rispetto ad un dentista) quello che le avevo scritto, ovvero:

"Nel caso in cui venisse ulteriormente confermata una relazione tra la sua peggiorata qualità di vita e la colecisti dismorfica, la terapia è chirurgica."

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente
La ringrazio intanto per avermi risposto velocemente e per avermi un po' tranquillizzato.
Questo lo voglio chiedere a lei: è possibilie che si tratti di ciò che ha detto il dentista?
Mi scusi, queste domande avrei voluto porle al mio dottore ma mi sembra brutto chiederglielo
1) perchè sembra che io non mi fidi di questo primario (che tra le altre cose è spesso in America per convegni relativi a queste problematiche... quindi ne sa di più di un dentista)
2) il primario mi ha detto che questa colecisti può presentare dei problemi pur non essendo "visibilmente" infiammata.
Mi ha fatto leggere un articolo di una signora di londra che, guardi sembrava proprio la mia storia, anche se lei soffriva di questi problemi da 2 mesi.
Dopo che la colecisti è stata tolta sono andati ad esaminare con l'esame istologico l'organo e fuori è vero non aveva tutto questo problema ma dentro aveva un sacco di problemacci e lui pensa che il mio caso sia molto simile.
ho scritto un po' da ignorante in materia, spero abbia capito.
Distinti saluti, ringrazio ancora lei e i medici di questo sito che, come il mio dottore, fanno tutto questo GRATUITAMENTE o per amore della scienza :)
Distinti saluti e buona giornata.
PS. alle analisi per l'intervento presentavo i leucociti un po' altini e anche la creatininemia un po' alterata (mi sembra più bassa) può avere correlazione con il problema?

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Si fidi del suo chirurgo,
quanto alla creatinina deve preoccuparsi quando è alta.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Utente
ok, perfetto grazie mille.
Vi farò sapere dopo l'intervento quello che succederà.
Distinti saluti e buon lavoro! :)

[#10]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Auguri.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11] dopo  
Utente
ho effettuato l'intervento martedì.
Così è andata, è durato circa 2 ore e mezza perchè oltre al problema della colecisti (che a quanto dire delle infermiere era mooolto particolare, era diventata una leggenda di corridoio ) è stata trovata sotto nell'intestino anke un'aderenza che è stata operata a sua volta.
Il post operatorio è molto doloroso a differenza di quanto avevo letto.
ho la spalla destra che è come se l'avessero presa a mazzettate, e ho tutto l'addome teso e gonfio come se avessi all'interno un pallone da basket.
Ho chiesto ai dottori dell'ospedale se fosse tutto normale e loro mi hanno detto di si, il gonfiore e la tensione addominale che sento è dovuta all'aria che mi hanno messo dentro per operarmi (perlomeno così dicono)
Una cosa bella c'è, non ho più nausea dopo che mangio e non ho più dolori alla schiena.
Ho però forti borborigmi questi giorni, chissà forse dovuti all'aria che devo espellere.
Comunque il dottore ha detto che l'intera guarigione varia da paziente a paziente e ci potrebbe essere anche a 2 settimane di distanza dall'intervento.
Il tutto, a sua detta è stato aggravato dal prolungamento dell'intervento a causa dell'aderenza.
Comunque aspettiamo un po' queste settimane a caldo a casa e vediamo quello che succede.
Inanto ha detto che ci sentiamo tutti i lunedì delle prossime 3 settimane che verranno perchè vuole sapere come vanno le cose.
Distinti saluti. :)

[#12] dopo  
Utente
ah dimenticavo, c'è qualche esercizio che si può fare x eliminare quest'aria nell'addome e questa tensione muscolare addominale dovuta all'intervento' il caposala mi ha consigliato di fare esercizi tipo ginnastica all'aria aperta, ma il dottore mi ha detto che è meglio che non prenda aria o freddate questi giorni perchè una tosse peggiorerebbe i dolori. mmmm sono indeciso, anche perchè dopo un po'che sto in piedi accuso molti dolori alla spalla e all'addome mentrae quando sto sdraiato sono molto più leggeri! :)
Ancora grazie e distinti saluti!!! :)

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Le consiglio un rimedio di pronta e sicura efficacia:
assuma del Simeticone.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
ok, lo assumerò. lo compro oggi stesso! :)
Distinti saluti e grazie ancora! :)

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Auguri
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it