Utente 664XXX
Da qualche anno soffro di diversi problemi digestivi che non mi fanno vivere per nulla bene; al momento faccio un'alimentazione forzata priva di diversi cibi per cercare di vivere nel miglior modo possibile ma nonostante questo soffro di cattiva digestione, secchezza in bocca e della pelle, stipsi,stanchezza soprattutto mattutina, sonnolenza soprattutto dopo i pasti, a volte quando sto peggio anche un saporaccio in bocca tipo metallico.
Dal 2001 a oggi ho fatto diversi esami: due volte la gastroscopia che non ha rivelato niente da giustificare i miei disturbi a detta del dottore, con endoscopia digestiva che non ha rilevato infezioni da helycobater; ho fatto l'ecografia al fegato sempre x due volte e anche questo è nella norma anche se nell'ultima il medico mi ha detto che il fegato è un po' ingrossato ma credo sia più che normale dopo tutti i disturbi che ho accusato in questi anni; ho fatto esami del sangue per la celiachia e per le altre intolleranze, nonche' il test del lattosio e tutto negativo.
Ultimamente facendo un'ecografia alla tiroide ho scoperto un linfonodo fusiforme con regolare ilo adiposo di mm 26 di diametro massimo in sede laterocervicale. Questo linfonodo mi da fastidio come se fosse infiammato e mi fa male anche al tatto; anche se l'ho scoperto da poco so di avercelo da circa sei anni in quanto è da allora che mi da fastidio e anche da quando sono cominciati i miei problemi digestivi; da allora ho anche una piccola ciste vicino al testicolo sinistro che di solito mi da fastidio negli stessi momenti in cui mi da fastidio il linfonodo al collo; non so se puo' servire ma il tutto è cominciato dopo aver avuto la mononucleosi.
Sul collo in prossimità del linfonodo ho la pelle arrossata e poi ho sempre gli occhi rossi. Per questo il dottore mi ha prescritto un antibiotico e precisamente lo zimox.
Nella settimana in cui ho preso lo zimox tutti i miei sintomi erano scomparsi: il dolore al linfonodo si attenuava piano piano; non c'era più il rossore sul collo e non avevo più gli occhi rossi; la mia pelle non era più secca e non avevo neanchè problemi digestivi tanto da riuscire a digerire anche cibi che di solito non digerivo facilmente.
Finito di prendere l'antibiotico pian piano son ricominciati tutti i miei sintomi.
Ho fatto anche le analisi del sangue, tutte quelle che fanno quando doni il sangue e sono tutte nella norma.
Quello che vi chiedo è se ci puo essere qualche correlazione tra il linfonodo che mi fa male e i miei problemi digestivi?
Se il linfonodo così ingrossato è segno di qualcosa di più grave?
Se mi consigliate di fare qualche altro esame?
Scusate se mi sono dilungato un po troppo, ma ho cercato anche di essere il più breve possibile nell' esporvi tutti i miei problemi che mi affligono ormai da troppo....
Spero vogliate rispondere alla mia richiesta e intanto vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr.ssa Maria Morena Morelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
dalla Sua storia clinica si evidenzia la ‘correlazione’ tra l’assunzione dell’antibiotico e la scomparsa di TUTTI i Suoi sintomi, la qual cosa induce a pensare alla persistenza di uno ‘stato flogistico’.
Ritengo che Lei debba riparlarne con il Suo medico curante.
Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli