Utente
Salve. Premetto che soffro di gastrite da due anni ormai, a dicembre feci un Gastropanel, ripetuto poi due giorni fa (appena arriverà il responso lo posterò per capire se almeno un minimo è regredita). In effetti ho due gastropanel da mostrarvi, uno è di mia zia e il suo medico curante attualmente non è in studio, il sostituto non ha saputo decifrarlo e dargli così una cura immediata. Volevo sapere quale gastrite delle due è più grave e qualcosa da prendere che possa dare sollievo, attualmente utilizziamo entrambe il riopan ma personalmente mi causa forte stitichezza (sono stitica cronica):
Il mio (risalente a dicembre 2012):

PRIST (IgE TOTALI)
immunoenzimatica - AIA (TOSOH) - 47 IU/ml - [0 - 150]

PEPSINOGENO I
immunoenzimatica - PLab (ADALTIS) - 147,0 ug/l - [30,0 - 165,0]
PEPSINOGENO II
immunoenzimatica - PLab (ADALTIS) - 10,0 ug/l - [3,0 - 10,0]
PGI/PGII - 14,7 - [3,0 - 20,0]
GASTRINA 17 BASALE
immunoenzimatica - PLab (ADALTIS) - 7,2 pmol/l - [1,0 - 10,0]
HELICOBACTER PYLORI AB (GASTROPANEL)
immunoenzimatica - PLab (ADALTIS) - 1,0 EIU - 0,0 - 30,0]
INTERPRETAZIONE: Moderata gastrite non atrofica non correlata ad infezione da H. pylori.

E quello di mia zia (eseguito poche settimane fa):

PEPSINOGENO I - 77,0 ug/l - [30,0 - 165,0]
PEPSINOGENO II - 5,0 ug/l - [3,0 - 10,0]
PGI/PGIII - 15,4 [3,0 - 20,0]
GASTRINA 17 BASALE - 1,2 pmol/l - [1,0 - 10,0]
HELICOBACTER PYLORI AB (GASTROPANEL) - 16,0 . EIU [0,0 - 30,0]

INTERPRETAZIONE: Moderata gastrite non atrofica probabilmente non correlata ad infezione da H pylori. Alti valori di PGI possono indicare un'altra secrezione di acido nello stomaco e/o un trattamento in essere con inibitori di pompa protonica.

Premetto che io ho fatto 6 mesi con gli inibitori e alla luce del mio gastropanel il medico me li aveva sospesi, affermando che non fosse una gastrite rilevante. A me a confronto mi sembra che la mia sia più grave di quella di mia zia che invece le è stato consigliato un trattamento con essi. Posso sapere l'opinione di un gastroenterologo? Indubbiamente se ne capisce di più del medico generico della mutua!
Grazie in anticipo, attendo :)

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Sono due esami sostanzialmente nella norma.
Le ricordo che la diagnosi di gastrite è solo istologica,
a seguito di biopsie gastriche in corso di gastroscopia.
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1666-gastrite-e-gastropatia-una-patologia-spesso-misconosciuta-ed-una-terminologia-abusata.html

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Io feci anche una gastroscopia con biopsia gastrica. E l'esito fu il medesimo: gastrite non atrofica!

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il riscontro di gastriti, soprattutto lievi, è molto frequente,
ed il gastropanel (nel vostro caso) non ha aggiunto grossi risultati a quanto già non fosse chiaro.

Quali sarebbero i suoi attuali disturbi?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Nausea costante, dolore concentrato all'altezza delle costole, che si irradia verso il centro, sensazione di acido in gola, dolore al tatto, stomaco duro, sensazione di pienezza dopo i pasti, eruttazioni frequenti, mal di schiena, gonfiore addominale, spasmi e sensazione di crampi di fame continui. Avvertiamo entrambe come se ci fossero degli spilli nello stomaco. Vorrei solo sapere, visto che ne soffriamo da anni, come mai le cure fatte non hanno soppresso questa infiammazione se è lieve come riportato?

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
I sintomi descritti appaiono legati al reflusso gastroesofageo.
Penso potrebbe giovarsi di una visita gastroenterologica.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Ho già fatto tante visite dal gastroenterologo! Purtroppo abbiamo provato molte cure, ma nessuna sembra funzionare! Sto provando a regolarizzare le mie abitudini alimentari escludendo fritti e cibi troppo grassi, ma anche così non c'è molta differenza. Io non so davvero... quando ero stata dall'otorinolaringoiatra mi aveva diagnosticato appunto un caso di reflusso abbastanza persistente e mi aveva suggerito il gastropanel, ma quando ho portato il responso al medico mi aveva fermato ogni cura, suggerendo che il danno era troppo lieve per continuare con gli inibitori e che si sarebbe sistemato da se, una volta passato il periodo di stress. Sono passati quasi due anni e siamo ancora qui. Appena arriverà il referto nuovo glielo consegnerò, aspettando di sapere se dovrò riprendere qualche cura o meno, in ogni caso se non le è di troppo disturbo, mi piacerebbe tenerla informata! Grazie delle sue risposte veloci ed esaurienti.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it