Utente
Egregi Dottori.

Sono una paziente di Napoli di 40 anni

Sono stata visitata da un gastroenterologo ad ottobre 2012 per una sospetta celiachia e sono stata sottoposta anche ad una colonscopia e ad una gastroscopia dal cui referto risultava un "minimo infiltrato infiammatorio della lamina propria".

A giugno 2013 ho ripetuto gli esami IgG IgA IgM, tutti risultati negativi.

Ho subito due interventi chirurgici per l'asportazione di un carcinoma papillifiero della tiroide e sono stata sottoposta a tre cicli di terapia radiometabolica.

Dal giugno del 2011 dopo due gravidanze, a distanza di due anni , e due allattamenti al seno , ciascuno dei quali durato un anno, avverto i seguenti sintomi:

- dolore e gonfiore addominali

- stanchezza

- sensazione di intorpidimento alle gambe

- crampi e dolori muscolari a tutte le articolazioni (caviglie, ginocchia, anche, polsi,gomiti, spalle)

- dolori intercostali e lombari.

- caviglie gonfie

Dopo essermi sottoposta a varie visite mediche, l'unico dato oggettivo emerso è una carenza di Vitamina D e di calcio ed una sideremia e ferritina con valori rasenti il minimo.

Sono disperata perchè da due anni questi forti dolori mi impediscono di condurre una vita normale e sembrano aumentare sempre più.

Oltre gli esami a cui mi sono sottoposta , può consigliarmi altri accertamenti per appurare una forma di celiachia e/o un'eventuale sindrome da male assorbimento?.

Le sarei infinitamente grata se poteste aiutarmi , dandomi indicazioni in merito.

La ringrazio e confido in Lei.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ha preso in considerazione una Gluten Sensitivity, ossia una ipersensibilitá al glutine ?

Ecco un articolo di riferimento:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1040-celiachia-no-gluten-sensitivity-ipersensibilita-al-glutine.html


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dottore La ringrazio infinitamente per il consulto tempestivo e molto utile.
Ho letto attentamente l'articolo .
Essendo risultata positiva all'esame HLA ,eseguito lo scorso anno ed avendo un minimo infiltrato infiammatorio all'intestino, potrei proprio essere affetta da questa sensibilità al glutine.
Nel caso ne fossi affetta , dopo quanto tempo dall'eliminazione del glutine si incomincia ad avere i primi miglioramenti?.
Oltre ad eliminare il glutine, è il caso che mi sottoponga ad altri controlli?.
Mi consiglia di assumere integratori tipo carnitina?.
Cordialmente

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima,

La Gluten Sensitivity non da alterazioni istologiche della mucosa duodenale e la diagnosi viene fatta sulla risoluzione dei sintomi (pochi giorni) alla sospensione del glutine. Non vi ė necessità di ulteriori accertamenti o di farmaci di sostegno.

Mi aggiorni e buona domenica.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it