Utente 246XXX
Vi prego di aiutarrmi al piu' presto.Ho 52 anni, dal mese di agosto u.s.ho iniziato ad avvertire un fastidio allo stomaco caratterizzato prevalentemente da senso di pesantezza dopo i pasti, leggero bruciore che sui acuisce nel corso della notte.
Ho iniziato, su consiglio del medico, ad assumere Lansoprazolo 15 mg 1 volta al dì per 7 gg..
Dopo i primi giorni di terapia farmacologica i sintomi allo stomaco si sono alleviati anche se non scomparsi, lasciandomi in pace talvolta per piu di 2/3 gorni, poi ricomparivano.
Ho proseguito di mia testa la terapia raddoppiando il dosaggo dopo aver letto il bugiardino del farmaco.
Per alcuni giorni bene poi sono comparso sintomi quali ipersalivazione e sensazione di difficolta' a deglutire con senso di mal di gola.
L'ipersalivazioen aumenta nel momento in cui cominco a pensare al peggio e prosegue anche per ore.
Sono terrorizzato dall'idea di aver un cancro allo stomaco.Il mio curante ha prescritto ua gastroscopia che io rifiuto di eseguire per terrore dell'esito diagnostico.
Sono ipocondriaco dall'eta' di 10 anni. Non faccio altro che pensare tutto il giorno al mio stomaco ed alla carcinogenesi.
Vi prego di auitarmi, mi sembra di impazzire.
Grazie.
Alessandro

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In base ai sintomi e all'età la gastroscopia è assolutamente indispensabile.
Dr. Roberto Rossi