Utente
Salve,

soffro di reflusso gastro-esofageo da sempre. Cinque anni fa sono stato ricoverato per anemia dovuta anche ad una erosione esofagea, scoperta tramite gastroscopia, creata o da medicinali o dal reflusso stesso. Mi era stata prescritta una cura di gastroprotettori ad ampio spettro, ma dopo alcuni mesi il problema è tornato, forse anche in modo più grave. Ultimamente sto provando a risolvere il problema, sempre più insistente, con cicli di Petroleum 30 CH granuli, ma pochi giorni dopo che concludo il ciclo il reflusso torna a farsi sentire. Negli ultimi giorni però il reflusso è diventato insostenibile, lo stomaco, l'esofago e il torace mi bruciano, in un modo tale da farmi pensare che lo stomaco si possa bucare. Bevo del latte bianco caldo che attenua momentaneamente il dolore, ma non ne posso davvero più. Spesso mi sento talmente oppresso nel petto, quasi al punto di rimettere (spesso la conclusione è quella). Preferirei seguire cure omeopatiche.

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Caro ragazzo,
se vuole seguire cure e consigli omeopatici, come il prodotto citato, questa non è l'area di suo interesse.
Naturalmente non posso che invitarla a seguire idonea cura antireflusso e norme alimentari conseguenti, facendosi seguire da un gastroenterologo.

Saluti cordiali
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la disponibilità.

Buona giornata.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Buona giornata anche a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it