Utente
salve!
ho 19 anni e da qualche mese ho disturbi di stomaco.solitamente la mattina quando mi sveglio ho eruttazioni e un fastidio diffuso specialmente nella parte alta dell'addome e sento come un alito caldo che viene da dentro ed è come se trovassi un ostacolo a fare una profonda inspirazione gonfiando la pancia nella fascia alta dell'addome.generalmente quando viene pranzo o cena non ho fame ma mangio un po a forza..per tutta la giornata ho senso di fastidio e come l'alito di prima, ed è come se per tutta la giornata da dopo il pasto in poi è sempre un calore e a volte un fastidio particolare a metà strada fra l'ombelico e lo sterno leggermente più verso su,a volte forse mi dà un po di fastidio anche subito sotto lo storno ma comunque non allo stesso modo.il dottore mi aveva detto gastrite nervosa, ma il problema è che io sono il primo a non sapere spiegare i miei sintomi ( infatti non sono per niente soddisfatto di come li ho descritti )ed è per questo che mi preoccupo sempre comunque della diagnosi in questione.in oltre dall'estate a gennaio circa ho perso una decina di chili e altri 6-7 chili li avevo persi in un periodo precedente che però non saprei datare.ultimamente mi sono stabilizzato tra i 60 e i 62 ma anche se mangio non riesco ad ingrassare e forse ultimamente sto ancora perdendo.inoltre il colore delle feci è maculato ultimamente...è un misto fra parti nere (o comunque scure)e parti marrognolo-verdastre e la consistenza è un po molliccia.sonopreoccupato che sia un tumore allo stomaco.ho letto che in media le persone che lo hanno sono fra i 45 e i 55 anni o superiore,ma è possibile che io abbia un tumore?inoltre non credo di avere bruciore,cosa che la gastrite dovrebbe avere no?e soprattutto non ho cose che potrei definire dolore o crampi.ho preso levopraid da 25mg per 15 giorni ma in quei giorni ero fuori e avevo da fare,non sono stato molto attento allo stomaco..comunque niente di eclatante sennò me ne sarei accorto.per 15 giorni ho preso lanzoprazolo da 30 e per altri 15 giorni da 15.non ho notato grandissime differenza con adesso che non sto prendendo niente,forse dopo i pasti ho piu calore e nausea,che comunque si protrae fino alla cena.non c'è dubbio che ci sto mettendo tantissimo carico emotivo:sono spaventato dall'idea di avere un tumore ma seriamente, e per colpa dell'esame di maturità e di lansoprazolo la dottoressa mi ha posticipato tantissimo ecografia e breath test che farò fra un mese.ma io voglio saoerese è possibile che io abbia un tumore e se devo fare con un urgenza una gastoscopia,oppure se mi sto preoccupoando inutilmente ed è meglio che torno a pensare alle cose della vita che con questa storia non ce la faccio più!grazie infinite! Federico

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro Federico, non credo che lei abbia il tumore allo stomaco, tuttavia se ciò possa tranquillizzarla può eseguire una gastroscopia. Nel frattempo faccia anche delle analisi sul sangue ed il sangue occulto sulle feci.
Cordiali saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica