Utente 708XXX
Salve, sono una ragazza di vent'anni, sono alta 1,65 e peso 62 kg. Una corporatura abbastanza normale. L'anno scorso ho avuto problemi con delle intolleranze alimentari causate da un'intossicazione da eutirox, dovuta al fatto che un endocrinologo dopo avermi diagnosticato una tiroidite mi aveva prescritto suddetto farmaco con dose 125. A settembre però dopo un lungo periodo di disintossicazione sono tornata a mangiare normalmente. Poi dopo gennaio e l'influenza che girava, la quale mi ha aggredito lo stomaco, ho avuto dei problemi con il cibo: nausea, inappetenza. La mia dottoressa mi ha prescritto il domperidone ke ha funzionato una volta, ma poi ho avuto una ricaduta e nn ha più funzionato. Dunque il mio problema credo riguardi la digestione, ma la sintomatologia è un po' strana. Il fatto è che dopo mangiato sto sempre molto male, ho nausea, mi gira la testa, non riesco più a muovermi, mi si appanna la vista e da qualche giorno gli occhi mi bruciano anche, ho un forte mal di testa e a volte non posso fare altro che dormire per un paio d'ore per riprendermi.
Un paio di mesi fa la mia dottoressa mi ha prescritto una gastroscopia, ma la gastroenterologa dell'ospedale da cui ho preso appuntamento tramite recup si è rifiutata di farmela, dicendo che sotto i 40 anni non è il caso, così mi ha dato delle analisi e una ecografia epatobiliare. Dalla ecografia non è risultato nulla, ma dalle analisi qualcosa è venuto fuori: la TAS è a 858. La mia dottoressa pensava si trattasse dell'helicobacter, così mi ha dato da fare la ricerca dell'hp nelle feci, ma il risultato è negativo. Per quanto riguarda altre analisi è risultata una carenza di ferro: 25 mcg/dl infine gli esami delle urine parlano di scarsa flora batterica, di valore dei leucociti 4-6 p.c.m. e alcuni filamenti di mucopus.
Inoltre sono reduce di un'influenza di inizio stagione che mi ha lasciato molto catarro e difficoltà respiratorie, che a me sembrano aumentare ogni volta che mangio. E questo nonostante due cicli di antibiotici e due cicli di areosol.
ora sto prendendo l'omeprazen prescritto dalla mia dottoressa, ma mi sento sconfortata, sono mesi che mi trovo in questa situazione e la mia vita si sta bloccando, tra l'altro l'assenza di sintomi visibili porta i miei genitori a dubitare dell'esistenza di questa malattia.
Vi ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Cara Utente, la sintomatologia che descrive sembrerebbe essere di natura allergica, ha fatto prove di allergie alimentari?
Cordiali saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente 708XXX

gentile dottore
la ringrazio per la sua attenzione
in effetti quello che lei mi dice non è per me una novità, la gastroenterologa mi diede da fare anche delle analisi inerenti che mi pare si kiamassero IGE, PRIST e RAST (nn sono molto sicura della prima, ma quando sono andata a fare le analisi la ragazza dell'accettazione mi ha detto che il RAST deve essere specificato, rimandandomi dalla mia dottoressa, la quale mi ha detto che in effetti è vero, ma che al momento non sapeva di cosa farmelo fare quindi ha sorvolato passando ad altro.
Le scrivo quì di seguito i risultati delle mie analisi, perchè tanto io non ci capisco un granchè.

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
WBC 7,53
RBC 4,32
HGB 12,80
HCT 38,2
MCV 88,4
MCH 29,6
MCHC 33,5
PLT 356
RDW-SD 42,5
RDW 13,1
PDW 12,7
MPV 10,6
P-LCR 29,9
NEUT% 60,3
LYMPH% 29,1
MONO% 6,9
EO% 2,8
BASO% 0,9
velocità di eritrosedimentazione dopo 1 h 27

BIOCHIMICA CLINICA
FERRO 25

SIEROLOGIA E IMMUNOLOGIA
IMMUNOGLOBULINE
IMMUNOGLOBULINE IgG 1384
IMMUNOGLOBULINE IgA 228
IMMUNOGLOBULINE IgM 94

ALFA 1 GLICOPROTEINA ACIDA 68

PROTEINA C REATTIVA 0

TAS 858

REUMA TEST 4

IMMUNOCHIMICA
TSH 3,64
FT3 2,75
FT4 1,18

IgE TOTALI (PRIST) 0

SEZIONE DI BATTERIOLOGIA E PARASSITOLOGIA

ESAME COLTURALE CAMPIONI CAVITA ORO-FARINGO-NASALE
TAMPONE FARINGEO
esito FLORA SAPROFITICA RESIDENTE

ESAME COLTURALE PER STREPTOCOCCO B-EMOLITICO
TAMPONE FARINGEO
esito NEGATIVO

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Cara Utente, gli esami sono buoni e a parte il TAS alto non ci sono altre alterazioni.
Nel dubbio, anche se è giovane una gastroscopia la farei,
Cordiali saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#4] dopo  
Utente 708XXX

gentile dottore
la ringrazio per il suo consiglio
in effetti è la stessa cosa che abbiamo convenuto ieri con la mia dottoressa. Farò tale esame il 17 luglio e le farò sapere i risultati.
Non sa come sono felice che finalmente la situazione si sta smuovendo, era arrivata ad un punto che pareva non ci si potesse proprio capire nulla!