Utente
Gentile dottore, nel mese di dicembre 2007 ho avuto una rettoraggia che mi allarmò parecchio. Il medico curante mi rassicurò dicendomi che si trattava di emorroidi. NOn riuscendo a stare tranquillo, e poichè quell'episodio era diventato la mia ossessione, nel mese di marzo ho fatto una colonscopia con esito negativo a parte qualche diverticolo nel sigma. Nel mese di maggio e anche dopo, ho trovato nelle feci delle piccole parti scure color caffè (non erano subito evidenti, bisognava proprio cercarle). Preoccupato ho pensato che avrebbe potuto essere del sangue digerito proveniente dalla parti alti dell'apparato digerente, per cui nel mese di giugno ho fatto una gastroscopia con il seguente referto :NON LESIONI A LIVELLO DEL CORPO ESOFAGEO. CARDIAS INCONTINENTE CON REFLUSSO IN CORSO DI ESAME. RISTAGNO MUCOSO CHIARO. PLICHE RILEVATE ED APPIANABILI. NON LESIONI A LIVELLO ANGOLARE ED ANTRO PILORICO. A LIVELLO BULBARE CICATRICE STABILIZZATA DA ULCERA. NORMALE L'ASPETTO ENDOSCOPICO DELLA MUCOSA DEL SECONDO DUODENO. Diagnosi: SFINTERE ESOFAGEO INFERIORE BEANTE.
Il professore che ha eseguito la gastroscopia, notando il mio stato fortemente ansioso mi ha rassicurato dicendomi che nello stomaco non c'era nulla di patologico e mi ha consigliato qualche incontro con uno psicologo. In questo periodo ho fatto diverse volte le analisi del sangue e sono risultate sempre nellla norma. Oggi ho una vaga dolenzia all'epigastrio, un nodo costante alla gola e un continuo senso di nausea. Prendo omeprazolo 20mg e gaviscon dopo i pasti.
Ritenete che debba continuare con qualche altra indagine o che posso stare tranquillo accettando di convivere con questi disturbi. Il mio carattere fortemente ansioso mi porta a mettere in dubbio qualsiasi cosa. Le chiedo, se possibile, una risposta urgente, visto il mio precario stato psicologico. La ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In assenza di sintomi, l'esito deggli esami mi sembra non preoccupante, in caso di persistenza del sanguinamento potrebbe essere indicata una rivalutazione. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta in tempo reale.
E' stato veramente troppo gentile.
Per vedere se c'è sanguinamento mi consiglia la ricerca del sangue occulto nelle feci?