Utente
mio padre ultraottantenne è da vari mesi se non da anni che accusa bocca amara debolezza e a volte inappentenza e piccoli dolori al basso ventre a volta a sinistra a volte a destra,, dall'ecografia addominale risultano molti calcoli alla colecisti che una terapia di circa due anni non è riuscita a risolvere. dalle analisi del sangue risultano amilasi 159 su un valore massimo di 100 e lipasi 68 su un valore massimo di 57. alla luce di cio si può ritenere che mio padre abbia problemi alla colecisti e che vada operato o lasciare tutto come si trova? e inoltre si può escludere che vi siano danni al pancreas? premetto che gli esami del fegato sono nella norma /alt e ast/ la dostatasi alcalina è nella normae anche la gamma gt è normale

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile amico, valutare un caso del genere a distanza è impossibile (oltre che pericoloso)!
La terapia di "scioglimento" dei calcoli se da risultati li da entro sei mesi (inutile protrarla per 2 anni).
La cosa più sensata è una visita gastroenterologica od epatologica per decidere quale atteggiamento tenere (attesa, intervento, fare nulla).
Resto a sua disposizione!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
capisco la sua prudenza del tutto giustificata ma credo che mi può dire se in base ai valori riscontrati e ai sintomi cui mio padre avverte vi sia la possibilità che la causa possa essere imputabile alla cistifella escludendo il pancreas fermo restando che la visita dallo specialista sarà fatta

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Dalla sola valutazione dei valori citati, NON è possibile stabilire se il problema è della colecisti o del pancreas!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
mio padre ha calcoli piccoli a grappolo, la terapia è stata inefficace, continua ad avere bocca amara ma non ha ne dolori ne coliche, mai accaduto che avesse delle coliche, la cosa che volevo sapere in linea generale non nel caso specifico è se il problema della bocca amara fosse dovuto a calcoli della cistifella dovrebbe avere anche sintomi di coliche oppure a volte queste possono non esserci e dare altri sintomi, e se fosse dovuto a calcolosi della cistifella i suoi sintomi di bocca amara ma con assenza di coliche sarebbe consigliabile essere operati oppure no, il mio medico di base dice che in assenza di dolori è preferibile non operare, la medicina come si esprime in questi casi di solito?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I sintomi elencati possono correlarsi alla colecisti litiasica.
Il suo medico di base le ha detto una cosa corretta: se non ci sono coliche, in genere, non si interviene chirurgicamente!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
ho portato mio padre a visita chirurgica, il chirurgo si è limitato ad una superficiale ecografia e non ha ritenuto opportuno prendere visione di tutti gli esami che avevo portato con me, a suo dire mio padre va operato alla cistifella, io ho sempre letto che in assenza di dolori e coliche di solito non si opera,prima di decidere e forzare mio padre, difatti lui non vuole operarsi vorrei capire qual'è la cosa piu giusta da fare, i sintomi di mio padre che possono collegarsi alla colecisti sono bocca amara e amilasi e lipasi leggermente alte, nel caso mio padre non si operasse quali potrebbero essere le conseguenze?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non posso dirle nulla di più di quanto le ho detto.
Io non ho la possibilità di visitare suo padre (cosa che ha potuto fare il chirurgo consultato).
Non posso dire nulla sulle conseguenze di un mancato intervento non avendo la possibilità di visionare, quantomeno, le immagini ecografiche.
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
con tutto il rispetto però mi viene da chiedere a che cosa serve questo sito se a ogni dubbio che qualcuno di noi ha ci rispondete sempre che dobbiamo rivolgerci allo specialista, questo lo sapevamo gia

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non abbiamo la sfera di cristallo!
Ogni paziente è un caso a se e la serietà professionale impone consigli e suggerimenti di massima!
Lei si fiderebbe di una mia affermazione categorica (diagnostica e/o terapeutica) fatta a distanza senza mai aver visto il paziente (che nel suo caso neanvhe coincide con chi richiede il consulto)?
La finalità del sito è quella di fornire (quando possibile) un orientamento e/o un parere da prendere sempre come assolutamente "orientativo".
La medicina è una disciplina scientifica che non prevede il 100%!
Esistono delle linee guida generali che valgono per una buona percentuale dei casi di uno stesso genere, poi, però, ogni caso è una entità singola che il curante deve gestire secondo scienza e coscienza anche (a volte) allontanandosi dalle linee guida ufficiali.
Spero di averle dato i chiarimenti desiderati!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
se lei min dicesse che mio padre va operato sicuramente non sarei io ad operarlo o a decidere in tal senso ma i suoi colleghi, per cui tanta prudenza sinceramente mi sembra inopportuna, poi quello che io chiedo è se in un quadro dove un anziano ha calcoli alla colecisti da anni ma allo stesso tempo non ha mai avuto una colica o un dolore al lato destro superiore ma continua ad avere sintomi che lasciano intendere che siano dovuti ai suddetti calcoli sia piu consigliato ripeto consigliato attendere oppure accettare il consiglio del chirurgo che senza guardare le analisi e altri esami di mio padre gli è bastato fare una ecografia della durata di 5 secondi per decidere che va operato, insomma quello che io voglio capire è se è possibile che una colecisti va operata per dei sintomi di nausea e bocca amara o attendere che vi siano anche delle coliche rimanendo in un contesto generale consci che a decidere saranno comunque altre persone a cui mio padre sarà affidato non appena riuscirà a farlo ricoverare,quando noi ci rivolgiamo a un sito come mediciitalia non è che ci aspettiamo che voi ci indichiate in modo catwgorico cosa fare ma che ci facciate capire quali possano essere le possibilità e le alternative di mofdo che quando saremo chiamati a drecidere il da farsi avremmo le idee piu chiare
difatti il chirurgo non ha detto che va operato e basta ma ha detto se non si opera rimane cosi