Utente 231XXX
Salve Gent.imi Dottori,

a seguito di disturbi di continua flatulenza nello stomaco e soprattutto dopo avermi diagnosticato il cardias ipotonico, mi è stata prescritta, dal gastroenterologo a cui mi sono rivolto, la terapia con omeprazolo (20mg) tutte le mattine. Devo dire che ora, a distanza di un anno, non ho più quei fastidi, compresa la lunga digestione o comunque avvengono raramente soprattutto a secondo dell'alimentazione..
Ma gradirei gentilmente sapere, per mia curiosità, se un uso costante e continuativo di tale farmaco a lungo andare può creare problemi o controindicazioni.
Grazie e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
[#2] dopo  
Utente 231XXX

Salve Gent. Dottore,

la ringrazio per le utili delucidazioni da lei indicate che non nascondo che mi hanno anche preoccupato abbastanza.
Però la domanda ora mi sorge spontanea, ma essendo il mio un problema cronico, come già verificato, se interrompo la terapia dopo alcuni giorni risento dell'eccesso di aria nello stomaco con conseguente malessere generale e continue pseudo-ruttazioni durante tutto il giorno.
Che speranze avrei e come migliorare il mio stato di salute con i farmaci???
Scusi se approfitto per porle un'ulteriore domanda, sono abbastanza validi i test di intolleranze alimentari o potrebbero dare dei falsi positivi/negativi??

Grazie ancora e cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il meteorismo vede, fra i vari fattori favorenti, anche l'utilizzo di farmaci come i PPI.

I tests validati ed affidabili er le intolleranze sono:
BT al Lattosio
Ricerca plasmatica di anticorpi nel caso della Celiachia.

La gestione terapeutica è affidata a norme alimentari e di comportamento oltre che, quando utile, a un ricco carnet di farmaci/integratori il cui mix va gestito dallo specialista.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 231XXX

Gentilissimo Dottore,
scusandomi per il ritardo, desidero ringraziarla ancora per le delucidazioni in merito ai miei quesiti.
Cordiali saluti.