Utente
Salve, da un periodo a questa parte soffro di problemi di digestione, associati a un battito accelerato del cuore. In pratica mangio e sento difficoltà a digerire, ed inizio a sentire il cuore che accelera nei propri battiti. Sono un tipo un po ansioso, non lo nascondo, però è anche vero che talvolta tutto ciò accade anche mentre cerco di addormentarmi e sto pensando a tutt' altro, ovvero sento i battiti irregolari come in precedenza e praticamente il problema si risolve solo quando dopo essermi rialzato qualche volta dal letto, digerisco e appena mi rimetto a letto subito crollo. Talvolta invece vado a dormire tranquillo, chiudo gli occhi, mi sto per addormentare quando tac, il cuore aumenta improvvisamente di velocità e mi sveglia. Questi sintomi oltretutto li avevo già avuti all'incirca due anni fa, poi sembravano passati per poi tornare a farsi vivi ogni tanto, però non gli ho mai dato troppo peso. In più aggiungiamo a tutto questo che da qualche settimana ho anche fastidi alla zona della pancia, tipo dolori, sempre leggeri, ai reni e difficoltà a scaricarmi per via di urina, come una sensazione di blocco, è difficile da spiegare però è come se qualcosa facesse fatica a scendere, e trovo pace da tutto questo quando mi sdraio e sento proprio che mi libero.
Che dire, sono preoccupato, sono sempre stato benissimo però adesso non so che pensare. Al'inizio davo la colpa all' alcool, bevo troppo il sabato sera, però quello che faccio io lo fanno anche tutti i miei amici e anche tutti quelli della mia età ma loro stanno bene.
Per concludere volevo solo dire che anche mio papà ha sofferto di problemi allo stomaco, all' età di 43 anni però, e infatti a smesso di bere super alcolici.
A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si indovina, diceva quello...non vorrei che fosse un problema che avevo due anni fa e che pian piano è peggiorato, e si va sempre a pensare a quello, soprattutto dopo che il mio nonno è mancato proprio per un tumore allo stomaco.
Grazie per la pazienza Dottore, spero di avere al più presto una sua risposta. Buona serata

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non pensi assolutamente al tumore. Si tratta di meteorismo e di distensione gastrica che comporta dei riflessi (benigni) Gastro-cardiaci ( sindrome di Roemheld). Ovviamente l'ansia peggiora tutto. Ne parli con il suo medico o con un gastroenterologo per la cura appropriata.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it