Utente
Gentili dottori volevo parlarvi del caso di mio padre: lui è affetto da calcolosi renale e da un mese circa ha iniziato ad avere forti coliche che hanno portato alla luce di un calcolo avviato che essendo un po grosso fa fatica ad uscire. è stato sottoposto per 2 volte a litotrissia ma il calcolo si è mosso soltanto di poco. scrivo di tutto ciò in questa voce perchè si sono presentati sintomi quali non riusciamo a capire se siano legati a questo. i sintomi di cui parlo sono: nausea persistente e molto forte,di conseguenza qualsiasi odore legato al cibo lo costringe ad allontanarsi e a vomitare.il secondo sintomo è proprio quest'ultimo,vomito continuo appena dopo mangiato,molte volte al giorno,nella maggior parte dei casi un non vomita il cibo assunto ma una sostanza liquida tipo saliva.il terzo è un reflusso che lui definisce "molto amaro".questi sintomi sono presenti da ormai 2 settimane.vi sarei molto grato se sapreste dirmi se tutto questo può essere legato al calcolo o,se si tratta di altro, sapreste dirmi cosa potrebbe essere?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Può essere una sintomatologia reattiva al dolore del calcolo renale..


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it