Utente
Gentili Dottori,
mia madre di 85 anni deve effettuare una gastro-duodeno-colonscopia di controllo.
La richiesta è emersa dopo la presenza di sangue occulto nelle feci in tre campioni(++) e dopo l'esito dell'esame del sangue:

emoglobina 8,5g/dl
emoglobina % 53
glob.rossi 2.99
valore globulare 0.89
ematocrito 27.3
globuli bianchi 4.08
neutrofili 74.3
linfociti 19
monociti 4.3
conta piastrine 351 mila
pct 0,25
reticolociti 0.8
sideremia 27
ferritina 82
transferrina 147 vit.b12 975
acido folico 44.8
Beta 2 microglobulina 8.8
sodiemia 135
potassiemia 5.5
calcemia 7,77
AST 24
ALT 18
GAMMA GT 65
Birilubina totale 0,20
" diretta 0,11
LHD 301

Successivamente ha anche effettuato i markers tumorali:

Colinesterasi 4942 U/l
Amilasi 140
Lipasi 47
CEA 1.8 ng/ml
GICA (CA19 9) 11.41
CA 15-3 26.8
CA 125 27

Da tutto questo quadro la necessità della colonscopia, il problema è che mia madre è anche diabetica (insulinodipendente),e soffre di pressione alta, è molto debilitata e non esce di casa da più di un anno, lamentando dolori alle gambe e forte stanxchezza.
In questo momento per cercare di tirarla su sta facendo per una settimana FERLIXIT endovena. Lunedi faremo l'emocromo di controllo.
La mia domanda è se una donna in queste condizioni sia in grado di effettuare un esame del genere, che seppur necessario, mi desta molta preoccupazione.

Grazie della cortese attenzione.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lo può essere ma è vincolante la visita diretta.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it