Utente
Gentili dottori, Vi scrivo perchè mio figlio, in cura, per esofagite erosiva da reflusso, ernia iatale e gastrite erosiva, da oltre un mese, inizialmente, con Nexium da 40 mg mattina e sera per una settimana ed Esoxx One bustine per un mese e poi Nexium da 20 mg, 1 al dì per altre 5 settimane soffre ancora di nausea, bruciori di stomaco e dolori addominali con stipsi frequente. Dalla gastroscoscopia non risulta presente l' Elicobacter Pylori. Prima di procedere alla gastroscopia sono stati eseguiti gli esami per la celiachia che sono risultati negativi. Vorrei sapere il Vs. parere e soprattutto se è necessario effettuare altri esami. Grazie anticipatamente per i vs. consigli. Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Il ragazzo è seguito da un gastroenterologo?

<<dolori addominali con stipsi frequente. >> possono giustificare la nausea e sono fenomeni svincolati dal reflusso (colon irritabile?).
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno, gentile dottore, la ringrazio tanto per avermi dato una risposta.
Mio figlio è seguito da un gastroenterologo e non è certo mia intenzione fare autodiagnosi. Nella fase acuta della malattia ( prima derlla gastroscopia) mio figlio è finito al pronto soccorso con dolore addominale, senso di debolezza e rigidità degli arti superiori e inferiori con forte formicolio dappertutto. Dopo avere eseguito gli esami del sangue di routine ( nella norma) e fiala di Valium e Plasil è stato dimesso con diagnosi di stato di agitazione. Cosa che mi è sembrata molto strana perchè mio figlio è un ragazzo tranquillo e da tanti giorni soffriva di stitichezza, diarrea, nausea, senso di soffocamento, gonfiore addominale, difficoltà a digerire, acidità di stomaco ecc.. Dopo la gastroscopia sono venuta a conoscenza del reflusso, della gastrite e dell'ernia iatale. Mio figlio sta seguendo la cura data dal medico, ma come le dicevo continua ad avere i disturbi che le ho precedentemente detto. Mi sono rivolta allo staff di Medicitalia perchè, mio figlio essendo stato a visita circa 15 gg fa il medico che lo ha visitato mi ha detto che potrebbe essere l'esomeprazolo stesso a provocare questi disturbi.

Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<non è certo mia intenzione fare autodiagnosi>>
... nessuno lo ha scritto!

Premesso che quando si parla di dolore addominale
occorrerebbe una visita diretta per esprimersi con maggiore aderenza,
riconfermo che per quanto scrive potrebbe trattarsi di
colon irritabile.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore, procederò in questo senso.

Saluti