Utente
Buongiorno sono un ragazzo di 36 anni.
Ieri ho consultato il mio cardiologo a causa di un attacco di tachicardia.
Premetto che sono una persona che sta attraversando un momento di ansia e somatizzazione molto elevati. Nei giorni passati ho avuto dei lievi episodi di nausea che descriverei come un postumo di mel d auto ma molto meno intensi tali che comunque riuscivo a fare le cose quotidiane. In queste settimane ho tenuto sotto controllo il peso e non ho visto cali. Non mi ho dolori addominali che possano ritenersi tali ne episodi di diarrea. Qualche volta mi capita la sensazione di corpo estraneo alla gola ma al momento deglutisco e mangio senza difficoltà.
Ne ho parlato con il cardiologo e lui mi ha prescritto il controllo del valore della AMILASEMIA ed una ecografia addominale. Mi sento spaventato perché si leggono brutte cose associate a questo valore da analizzare. Secondo voi il cardiologo mi ha prescritto ciò per farmi rendere conto che non ho niente e farmi sbloccare a livello psicofisico oppure mi devo preoccupare? Tutti i valori degli esami del sangue sono ok urine ok tvalori tiroidei ok. Sono valvola Aortica bicuspide e prendo 1,25mg CARDICOR e 5 gocce PRAZENE mattina e sera. Per favore datemi un parere sono preoccupato e in ansia.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Reputo che suoi disturbi siano di tipo ansiogeno, non penserei ad una patologia del pancreas.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio della risposta dottore.
Ma nel caso di una patologia pancreatica la nausea sarebbe un evento costante?
L ultima volta che ho avuto episodio è stato Venerdì poi niente fin ora.
Inoltre quali altre sintomatologie dovrebbero essere presenti nel caso di una patologia pancreatica?
Grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É il dolore il sintomo prevalente della patologia pancreatica.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.
Questa mattina ho effettuato il prelievo per il controllo dell Amilasi.
Domani ritirerò i risultati e speriamo che non sia alterato.
La terrò aggiornato se per lei va bene.
La ringrazio ancora
Un ultima domanda il dolore che lei dice dove si localizza solitamente?
Premetto ovviamente che non ho nessun dolore addominale.
Grazie in anticipo.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Dolore al centro addome, a fascia .....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
ho ritirato il valore di AMILASEMIA.
Il controllo è stato effettuato con metodo enzimatico con valori di riferimento tra 27 - 102.

Risultato ho come valore 59 perfettamente nella norma.

Oggi per altro ne nausea ne corpo estraneo si sono presentati.

È un risultato che conferma la sua ipotesi di bolo isterico?
Ho letto attentamente anche un suo articolo che si riferiva ad una ragazza che spiegava la sua fenomenologia e mi ci ritrovo.

Inoltre mia moglie questa notte mentre dormivo ha provato ad ascoltare con attenzione la mia respirazione alla ricerca di eventuali rumori o sibili che giustificassero il passaggio dell aria attraverso un qualche restringimento o altro. Risultato mi ha detto che dormivo profondo tranquillo e con una respirazione profonda e beata.

Posso rasserenarmi?

A dire il vero ho cercato di inserire un consulto anche otorinolaringoiatria ma il sito è sempre pieno di richieste.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> Posso rasserenarmi?<<

Direi proprio di si......

Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
proprio questa mattina si è ripresentato un episodio di questa nausea.
E cercando di capire che cosa provavo come sensazione, ho intuito che è praticamente identica al mal d auto ma meno forte. Così come le altre volte già so che mi metterò a tavolo e non avrò alcuna difficoltà a pranzare.
Si è presentata mentre stavo tranquillo che giocavo con mia figlia. Ma queste cose possono presentarsi anche così all improvviso?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>>> Ma queste cose possono presentarsi anche così all improvviso? <<

Può succedere......




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
mi scuso se le porgo un quesito che non è propriamente attinente alla categoria ma purtroppo al momento non riesco ad inserire richieste per consulti per le altre specialità

La mia domanda è questa:

È dallo scorso Venerdì che ho cominciato ad avere una sensazione di gola infiammata, le dico sensazione poiché la interpreto più come un fastidio solletico e pizzico che ovviamente ha cominciato a portarmi tosse. Ma non è come il mal di gola che si avverte normalmente, diciamo gola irritata.
Allo stato attuale ovviamente ho tosse anche se non è persistente o costante ma ha i suoi picchi nel momento in cui la gola mi dà fastidio.
Questa mattina ho espettorato del muco tra il chiaro e il verdognolo però mi succede solo la mattina inoltre la tosse non la sento a livello cavernoso ma più che altro associata alle prime vie respiratorie ed il naso è libero ne febbre ne dolori di nessun genere ne stanchezza.

Questa situazione è comparsa dopo qualche giorno che nell open space dove lavoro hanno acceso aria condizionata calda che è palesemente secca e non deumidificata ed inoltre è un luogo dove purtroppo la polvere è la padrona.

Potrebbe essere stata questa la causa di quanto mi sta succedendo?
In passato ho avuto già degli episodi ed il pediatra quando ero ragazzino spiego che era una reazione delle vie respiratorie o meglio una irritazione delle prime vie respiratorie con conseguente produzione di muco, suggerendomi il Bentelan compresse. Il fatto che fosse muco un po' verdastro deve preoccuparmi ? Anche perché il fatto di espettorare buttando fuori mi terrorizza poiché ho paura sempre di vedere tracce di sangue a causa del fatto che sono molto ansioso.
Non avverto nessun problema o sensazione o rumore strano a livello polmonare anche se faccio dei respiri profondi, né dolore.
Insomma sono semplicemente raffreddato o devo preoccuparmi la ringrazio in anticipo.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo non posso darle un parere su una specialità di non mia competenza.....



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it