Utente
Salve,circa tre anni fa dopo una gastroscopia mi è stata diagnosticata una erosione bulbare e edema astrale..dopo aver effettuato una cura...dopo un anno,al primo mese di gravidanza sono stata ricoverata in ospedale X forti e continue nausee e dolori addominali...e dopo aver contattato uno specialista mi è stato detto di avere una duodenite ipersecretiva che ho curato con la ranitidina per un mese circa...dopo il parto ho cominciato ad accusare di nuovo dolori forti alla bocca dello stomaco e nella parte destra dell'addome superiore...al punto di non riuscire a dormire sul lato destro e di non poter toccare L addome X i dolori che alcune volte mi corrispondevano anche dietro alla schiena...ho sofferto di forti nausee ma anche di dolori addominali e anche di dolori intestinali che mi hanno fatto passare molte notti insonne..così dopo mesi...qualche giorno fa sono tornata da uno specialista che dopo avermi diagnosticato una duodenite mi ha prescritto pantorc 40mg tutte le mattine X un anno e mi ha prescritto un eco addominale per vedere le condizioni della colecisti (per risalire ad un eventuale colecistopatia)e L esame per la ricerca dell' helicobacter pilori).. Io ho già fatto L eco...e mi è stato detto che non c è nulla...ma continuo ad accusare dolori e gonfiori nella parte destra e dello stomaco...continuo a non poter mangiare nulla per via delle nausee e dei conseguenti dolori...in più da qualche giorno continua ad avere una maggiore frequenza delle minzioni..anche di notte...per via di un peso che sento nel basso ventre ...non so...magari non ha nulla a che vedere con il disturbo gastrointestinale...vorrei comunque sapere se sto procedendo bene con questa cura o se devo comunque fare altri esami specialistici...perché convivere con questo disturbo sta diventando davvero frustrante e difficile!vi ringrazio in anticipo...

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
I suoi disturbi sono legati al meteorismo.
Ne chiarirei le cause a partire da eventuali intolleranze.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua cortesia.