Utente
Buonasera, sono mi chiamo Salvo, ho 36 anni e da qualche tempo, a distanza di anni, avverto parecchi problemi gastrointestinal. Premesso che nel 2010, ho eseguito gastroscopia che ha evidenziato Un'a bulbite erosiva duodenale curata con peptszol e riopan , con una terapia durata diversi mesi e ripresa poi di tanto in tanto al bisogno. Detto ciò , da qualche mese, i problemi si sono ripresentati, con nausea, senso di gonfiore, cattiva digestione ed eruttazione costante tutto il giorno. I problemi sono poi aumentati pian piano fino a sfociare in attacchi di iperacidità che mi svegliavano la notte. 20 giorni fa circa mi sono recato da mio medico , il quale mi ha visitato ed am ha notato un leggero ingrossamento del fegato, per il resto gli organi al tatto gli sono sembrati nella norma , non escludendo un problema della colicisti che non mi fa digerire bene, comunque mi ha dunque prescritto la stessa cura fatta nel 2010, ovvero peptszol 40 mg mattino e sera per 7 giorni, riopan per 7 giorni 1 ora dopo tutti i pasti per poi passare ad una compressa di peptszol 40mg per 2 mesi. Adesso, mi ritrovo a 20 giorni di terapia , l'iperacidità è scomparsa devo dire, però il senso di gonfiore, lieve nausea di tanto in tanto ed i rigurgiti d'aria continuano. Ho come la sensazione che il cibo mi salga sempre in gola , anche la mattina al risveglio provo questa sensazione . È tuttora , dopo 4 ore dal pasta, avverto una sensazione di malessere allo stomaco , come se avessi un lieve bruciore............. Ma senza acidità . Questa condizione, naturalmente mi preoccupa oltre a farmi sentire non al 100%. Mi chiedo se continuare ancora ? È normale che mi senta così dopo 20 giorni ? Oppure chiedo subito una visita specialistica ? In passato , che ricordi, dopo una settimana i sintomi erano svaniti, e comunque questa sensazione di nausea e rigurgiti non li ricordo nemmeno . Cosa mi consigliate?
All'epoca , helicobacter negativo. Potrebbe essere il periodo di forte stress che sto passando?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Probabile che al reflusso si associun'altra patologia (intolleranze alimentari, patologia della colecisti, ecc) che dovrà essere opportunemente indagata.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it