Utente
Buongiorno Dottori,
da circa un paio di settimane ho un fastidio addominale che mi accompagna per tutto il giorno. Non si tratta di dolore, ma di un vero e prorpio fastidio che a volte si accompagna con un pochino di nausea.
Solo la notte mentre dormo la cosa si placa.
Mangio con appetito e subito dopo mangiato il fastidio scompare per circa un'oretta per poi ripesentarsi.
Cosa mi potete consigliare?
Vi ringrazio anticipatamente per il tempo che dedicherete al mio problema.
Cordialità.

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
mi rendo conto che un fastidio, cioè una sensazione piuttosto indistinta, non possa essere definito in maniera precisa; tuttavia la localizzazione prevalente potrebbe essere d'aiuto: parte alta o bassa dell'addome (sopra o sotto l'ombelico, più vicino o più lontano dalla zona centrale del petto? lato destro o lato sinistro?).
Se dovesse risultare difficile, il suo medico curante, visitandola, potrà chiarire meglio la condizione.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Scuotto,
effettivamente non è semplice definire la sensazione che mi accompagna. Ad ogni modo, la localizzazione prevalente direi che è centrale dall'ombelico in su, nulla ai lati e il fastidio lo avverto più da seduto che non in piedi o sdraiato. Cosa ne pensa?
Grazie ancora.
Cordialità

[#3]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
la localizzazione fa pensare alla pertinenza gastrica; se è stata diagnosticata in passato con gastroscopia una gastrite o esofagite/reflusso esofageo, è il caso di ripetere l'indagine endoscopica.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottor Scuotto,
la ringrazio per la risposta. Circa 4 anni fa mi sono sottoposto a Gastroscopia con questi risultati: Gastrica cronica dell'antro e del corpo, infiammazione +-- e Esofagite di II grado secondo Savary Miller. Tutto curato con Nexium 40.
Visto il fastidio, ritiene che la debba rifare in maniera urgente?
I sintomi che le ho descritto fanno pensare ad un peggioramento della situazione gastrica?
Grazie ancora.
Cordialità

[#5]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
considerata la situazione pregressa è opportuno ripetere la gastroscopia per la miglior definizione della situazione; da quanto ha riferito non ci sono attualmente elementi che impongano urgenza.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.