Utente 879XXX
BUONGIORNO, sono la madre di un bimbo di sette mesi, nato prematuro alla 34 settimana. Fin dalla nascita soffre di problemi allo stomaco e potendo solo interpretare i suoi sintomi posso dire che presenta l'esigenza continua di eruttare sia durante il giorno che nella notte, spesso con rigurgitini acidi. Il disturbo sembra essere doloroso, non riesce ad eruttare, spesso piange e si dimena e' sempre irritato e non riposa, svegliandosi anche ogni 20-30 minuti. Dall'ecografia si e' riuscita a vedere solo una bolla di gas, ed e' stato curato fino ad ora per l'acidita' gastrica ma senza risultati. Il bambino ha poco appetito, spesso rigurgita cio' che mangia. I primi mesi non andava d'intestino se non tramite stimolazione, adesso evacua una sola volta al giorno. La sua alimentazione era solo latte materno, adesso invece ho aggiunto ai pasti principali le pappe previste per la sua eta'. Vorrei sapere come poterlo aiutare, se e' atonia gastrica magari dovuta alla prematurita' o aerogastria e che cure ci sono. Grazie infinite.

[#1]  
Dr.ssa Olga Kisseleva

20% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Cara mamma! Prima di dare un utile consiglio, dovrei sapere la curva della crescità del piccolo e la terapia già effettuata. In ogni caso é utile aggiungere nel latte crema di ceriali o maltodestrine; somministrare i pasti piccoli e frequenti; durante e dopo pasti mantenere la posizione prona; nella culla - inclinamento del piano di 30°. Il prossimo passaggio - valutare la necessetà di ulteriori esami ematochimici e strumentali ( EGS ).
Dr.ssa Olga  Kisseleva

[#2] dopo  
Utente 879XXX

Grazie infinite per avermi risposto gent.ma Dott.ssa Kisseleva. Allora, il mio bambino pesa circa 8,1 kg ed ha sette mesi e mezzo, il pediatra mi dice che e' nella norma. Come alimentazione prende le creme di cereali, di riso o mais con omogeneizzati di carne e la quantita' e' quella raccomandata per i bambini della sua eta' anche se lui non finisce mai il piatto. Purtroppo nonostante tutte queste raccomandazioni (stare prono e con il lettino inclinato) continua ad avere il disturbo. La cura datagli e' stato il ranidil e il malox a pasti alernati, ma con scarsi risultati, anzi non c'e' stato alcun miglioramento. Che tipo di esame mi consiglia di fare? Grazie infinite

[#3]  
Dr.ssa Olga Kisseleva

20% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Anche se il piccolo cresce bene, visto che il disturbo persiste, si dovrebbe fare degli esami ematochimici per la ricerca di eventuale anemia, sangue occulto nelle feci, esofagogastroscopia. Utile fare una visita di un bravo chirurgo d'infanzia per valutare la tattica diagnostica e terapeutica.
Dr.ssa Olga  Kisseleva