Utente
Buona sera gentili dottori,
circa 20gg fa ho effettuato una gastroscopia (premetto che è la 5 che faccio per problemi di gastrite, ernia iatale ed esofagite ricorrenti e quindi non sono un "novellino") durante la quale c'è stato un problema: nell'inserire l'endoscopio a un certo punto la punta è rimasta ferma e l'infermiere continuava a calarlo senza essersi accorto che si era inceppato, quindi mentre l'estremità si era fermata, la parte superiore continuava a curvarsi, a un certo punto per la pressione l'endoscopio finalmente si è allineato ma io ho provato un dolore atroce. A 5 minuti dalla fine dalla gastroscopia, mentre ero tranquillo, ho avuto un brusco calo pressorio con annebbiamento della vista e vertigini risoltosi 5 minuti più tardi. Mai successa una cosa simile nelle altre occasioni (avranno toccato il nervo vago?). Fatto sta che da circa 5gg, e quindi a distanza di 15gg dalla gastroscopia, sto avendo dolore allo stomaco e difficoltà di respirazione, i bronchi cacciano catarro filiforme. Non vorrei che mi hanno causato qualche danneggiamento. Qualche infezione ai bronchi. Cosa potrei fare? Grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ha avuto solo una reazione nell'immediato post-endoscopia, ma i disturbi dopo 15 gg non hanno alcuna relazione con l'esame endoscopico.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it