Utente
Salve, sono un ragazzo di 18 anni. ci tengo a precisare che dal 2013 sono in cura da uno psichiatra per forte depressione, il dottore mi ha prescritto diversi antidepressivi che ho preso fino al Gennaio del 2017, dopo la cessazione dei farmaci andava tutto bene fino a quando una notte ho cominciato ad avvertire delle fitte alla tempia sinistra, il dottore mi ha rassicurato dicendo di prendere della tachipirina perchè avevo preso un colpo di freddo, una settimana dopo ( 6 Aprile), mentre stavo sul letto all'improvviso ho cominciato a sentire un peso sullo stomaco e difficoltà a respirare, dopo un pò mi sono tranquillizzato e mi sono addormentato,il giorno dopo al risveglio ho ricominciato a sentire questo peso, ero cosi impaurito che ho avuto un forte attacco di panico, ero diventato tutto bianco, dopo circa 10 minuti mi sono calmato ma il peso era rimasto, sono andato dal medico di famiglia, mi ha visitato e ha detto che stavo bene, però mi ha detto di prendere il lansopranzolo per 15 giorni, dopo qualche giorno ( oltre al peso che non cessava) ho cominciato ad avere mancanza di coordinazione e depersonalizzazione, sono andato dal mio psichiatra che mi ha rassicurato e mi ha prescritto Laroxyl da prendere la sera, non notando miglioramenti sono tornato e mi ha prescritto anche Tranquirit da prendere 3 volte al giorno, ancora nessun miglioramento, 15 giorni fa sono tornato di nuovo dallo psichiatra e mi ha detto di togliere Laroxyl e prendere Cymbalta 60 due volta al giorno insieme al Tranquirit, ora dopo 15 giorni non noto miglioramenti. da due mesi ho questo continuo peso sullo stomaco che non cessa e dispnea ( non riesco a completare il respiro), praticamente tutti i miei sintomi sono: mioclonie,nausea,singhiozzo singolo ogni tanto,peso sullo stomaco, dispnea e mancanza di coordinazione, e ogni tanto ho fitte addominali, sono andato al pronto soccorso, mi hanno fatto analisi, rx torace ed elettrocardiogramma ed è risultato tutto nella norma, secondo voi potrebbe essere un tumore o solo un fattore legato ad ansia e stress? attendo risposta, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
>> secondo voi potrebbe essere un tumore o solo un fattore legato ad ansia e stress? <<

Non c'è dubbio, solo ansia e stress.



Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Ne è sicuro dottore? Sento come se il diaframma si bloccasse, ho paura perchè ho letto che potrebbe essere un tumore allo stomaco o al cervello.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>> potrebbe essere un tumore allo stomaco o al cervello.<<

Certamente, alla sua età mi sembra la cosa più probabile. Resti con i piedi per terra.


Auguroni.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it