Utente 922XXX
Egregi dott.ri io mi chiamo cristina ho 24 anni quasi un anno fa ho fatto una esofagogastroduodenoscopia con biopsia duodenale perchè avevo continue coliche addominali da questi esami è risultato che era in corso un iperemia gastrica e dalla biopsia nelle note diagnosi c' è scritto Frustoli di mucosa duodenale con lieve infiltrazione flogistica linfo-plasmacellulare e granulocitaria eosinofila Focale e discreto incremento dei linfociti intraepiteliali e netto assottigliamento del brush - border Malassorbimento la cui etiologia va correlata con il dato clinico e anticorporale.Ora dopo mesi di dieta stretta ho rifatto l esame e il risultato è questo
gastrite atrofica lieve dell antro mentre nel campo diagnosi della biopsia c'è scritto Frammenti di mucosa duodenale con note edematoso-angiectasiche e flogistiche
logicamente ho fatto anche esami di tipo sanguigno dove risultano superiori gli
eosifinofili
piastrine Volume
piastrine Ampiezza
per il resto tuuto normale ora vi chiede gentilmente ho assolutamente bisogno di capire tutto questo cosa significa aspetto al più presto una vostra risposta e sicura del vostro interesse vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
il quadro istologico indica che è presente una infiammazione a carico della mucosa di una porzione dello stomaco (antro) e del duodeno. La presenza di eosinofili (e la quantità aumentata nel sangue) può essere comune a diverse possibilità diagnostiche per chiarire le quali è utile sottoporsi ad altre indagini, ma il tutto - e la conseguente terapia - deve essere coordinato da uno specialista gastroenterologo che, visitandola, possa porre il quadro clinico nel giusto accordo con il risultato delle indagini strumentali.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.