Utente
Salve! A distanza di circa due mesi sono ancora qui per segnalarvi il mio problema.
Da quando sono tornata dalle vacanze ad agosto, mi capita di trovare nella saliva tracce di sangue.
Succede così: Sputo 2/3 volte con saliva bianca, dopodiché comincia a diventare rosata e poi più rossastra, a volte con filamenti di sangue all'interno.
Come ho segnalato l'altra volta, durante le vacanze avevo fatto abuso di schifezze e soprattutto di coca cola. Prima che mi capitasse il primo episodio di comparsa del sangue, avvertivo un forte bruciore allo stomaco che si focalizzava, però, soprattutto alla gola.
Non ho tosse o febbre.
Ho fatto una visita dall'otorino che non ha visto tracce di sanguinamento, solo la faringe lievemente arrossata, fatto che ha imputato al fumo ( fumo circa 7/8 sigarette al giorno)
ho eseguito anche un rx al torace risultata nella norma
e vari esami del sangue tutti risultati negativi.
Ora mi chiedo se questo fatto possa essere imputabile a problemi all'esofago o allo stomaco visto che ultimamente ho problemi di digestione e avverto ancora quel senso di bruciore ogni tanto. Non ho nausea o vomiti.
Scusatemi se vi disturbo ancora ma il fatto è che il mio dottore scrolla le spalle quando gli ribadisco il problema dicendomi che può essere qualche varice alla gola e che non devo preoccuparmi. Io però non ce la faccio perchè sono due mesi che sto così e vorrei capire il perchè.
Sono una persona molto ansiosa e non so proprio come togliermi questo pensiero.
Vi ringrazio per l'attenzione e spero in una vostra risposta.

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara utente, probabile che abbia ragione il suo medico di base, tuttavia le consiglierei, anche per una maggiore tranquillità personale, di eseguire una gastroscopia.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica