Utente
Buongiorno, vi descrivo il mio stato di salute da circa 10gg
Il tutto è iniziato con dolore alla bocca dello stomaco proprio sotto lo sterno talvolta più a destra talvolta a sinistra, pesantezza di stomaco, nodo alla gola, diminuzione drastica dell'appetito e nausea.
Al momento ho eseguito ECG ed ecocardio tutto nella norma
esami del sangue lipasi, amilasi, transaminasi, nella norma
esame feci per ricerca helicobatter positivo.
A maggio, per problemi al dorso, ho eseguito una eco addome da cui non risultava niente di anomalo.
Ho preso per qualche giorno il lansoprazolo e riopan senza risultati.
Si è aggiunta anche secchezza delle fauci ed insonnia.
Al momento sono in uno stato di ansia in quanto collego i miei sintomi a problemi pancreatici avendo perso mia mamma per adenocarcinoma.
Sono molto preoccupata, ho i brividi e tremori in varie parti del corpo.
grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbe anche trattarsi di una virosi intestinale, senza pensare al cancro pancreatico.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dott. Casentino, la ringrazio della risposta e della rassicurazione che fa sempre bene.
A causa dei dolori allo stomaco sono stata al PS dove mi hanno trattenuto per accertamenti.
Le riassumo l'esito delle analisi:
sangue tutto a posto,
ecografia addome niente da segnalare
gastroscopia: stomaco in retroversione campana erniaria di 1 cm, angulus indenne, presenza di modica quantità di bile fluida nella cavità, piloro mobile
duodeno: bulbo edematoso iperemico, indenne da ulcerazioni o erosioni, seconda porzione indenna
Diagnosi. Ernia iatale da scivolamento, reflusso biliare duodeno-gastrico, duodenite ipemerico edematosa.
Mi hanno iniziato la profilassi per l'eradicazione dell'elicobatter (2 compresse di amoxicillina triidrato e potassio clavunato, 2 di claritromicina e 2 di pantoprazolo al giorno). Dopo 4 gg di cura i dolori in zona epigastrica continuano e non posso recarmi al lavoro La nausea è diminuita, infatti ho cominciato ad alimentarmi seppur con moderazione e con dieta in bianco, da qualche giorno si è aggiunto uno strano ed amaro sapore in bocca.
Le domando se è normale con la diagnosi soprariportata che il mio stomaco sia così dolorante, la zona tesa e dolori anche alle costole.
Mi può dare indicazioni su come posso risolvere la situazione e se devo procedere con altri accertamenti.
Grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La terapia è approrpiata e bisogna solo continuare. L'amaro in bocca è ndato dal reflusso biliare e dagli antibiotici.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
buongiorno dr. Cosentino,
da una settimana ho iniziato la cura per l'eradicazione ma continuo ad avere la stessa sintomatologia (mal di stomaco nella zona alta e adiacente alle costole spossatezza, malessere generale, bocca amara).
Seguo una dieta assolutamente bianca con pasti ridotti, facile da seguire considerata la mancanza di appetito.
La notte ho difficoltà a dormire a causa di questo dolore che non si spezza. Ho interrotto la mia attività lavorativa. Continua e anzi aumenta la mia preoccupazione.
Non trovare alcun giovamento mi sta distruggendo.

[#5] dopo  
Utente
buongiorno dott Cosentino,
sono trascorsi altri giorni ma il mio stato di salute non migliora, un giorno mi sembra di stare meglio il giorno successivo peggio e la notte non dormo dal dolore.
Spesso il mio stomaco borbotta e gli fa eco l intestino, si irrigidisce sotto lo sterno lato sinistro tanto che sento pulsare, penso, l'aorta.
La scorsa settimana il medico curante mi ha detto di continuare con gli antibiotici. Sono stanca che cosa mi consiglia. Grazie

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è facile dare suggerimenti via web. Potrebbe avere delle intolleranze, una disbiosi intestinale ma serve un inquadramento con visita diretta da parte di un gastroenterologo.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it