Stitichezza e dieta

Salve, mi chiamo Iolanda e ho 28 anni. La mia è una storia clinica molto semplice: ho avuto un'infanzia e adolescenza in lieve sovrappeso, mi piaceva mangiare cibi ad alto contenuto si grassi, zuccheri a tutte le ore della giornata. Mai fatto sport,vita sedentaria e chili che dai 12 ai 18 anni si sono accumulati. Sono arrivata a 75 chili a 18 anni, per un'altezza di 1.63. Finita la scuola ho cambiato stile di vita,ho iniziato l'università e il lavoro nella cucina di un ristorante,dove mi muovevo molto e da lì ho iniziato a perdere peso. Ho lavorato otto anni circa anche come cameriera (sempre niente sport) e sono arrivata a pensare 57 chili nel 2015. Ho cambiato lavoro nel 2016, più sedentario,ma con un regolare ritmo sonno-veglia. Mi sono rilassata e ho ripreso alcuni chili,a maggio 2017 pesavo 65 chili. Contatto una nutrizionista,inizio a frequentare (poco assiduamente) una palestra e arrivo ad oggi a 58 chili. Da circa un mese però ho irregolarità intestinale,se prima evacuavo una volta al giorno,adesso capita un massimo di tre volte a settimana e sempre con la sensazione di non essermi del tutto svuotata. Vado al bagno con fatica,ci perdo del tempo ma spesso con scarsissimi risultati. Quando arrivo a tavola a pranzo ho sempre rumori intestinali (questo mi succedeva anche prima della dieta ) e persistono fino a qualche ora dopo. Spesso sento un forte stimolo di dover andate al bagno e poi riesco ad espellere solo aria (dopo essere stata anche venti minuti cercando di evacuare). Quindi la domanda è:può essere questa stitichezza causata dalla dieta? Ovvero, è possibile che l'organismo debba ancora assestarsi al nuovo modo di mangiare? La dieta comprende tutte le categorie alimentari in normale apporto per circa 1300 kcal/die. Però sono consapevole anche di bere pochissima acqua durante la giornata,a volte solo 2/3 bicchieri al giorno. Negli ultimi mesi ho constatato anche irregolarità al ciclo mestruale, fino a poco tempo fa sempre stato precisissimo. E ho scoperto in seguito a visita ginecologica di avere l'ovaio micropolicistico. Questa sintomo di stitichezza mi da tutte le sue conseguenze,dalla sensazione di gonfiore all' irritabilità dell' umore. Ho cercato sollievo una sola volta con un lassativo in pillola e in questi ultimi giorni ho utilizzato per tre volte dei microclismi da erboristeria a base di miele(hanno funzionato molto bene). Sto cercando di mantenere sempre il regime alimentare uguale a quando ho iniziato la dieta perché sono consapevole di prendere facilmente chili e questo mi porta ad essere anche un po' stressata,non so se questo possa essere un altro incentivo alla costipazione. Spero di essere stata abbastanza esaustiva nella descrizione. La ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 22,9k 903 12
La stipsi è un normale "effetto collaterale" delle diete ipocaloriche.
Beva molti liquidi e consumi abbondanti frutta e verdura e la situazione migliorerà.
Cordialmente.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa