Utente
Buonasera,
ho eseguito una gastroscopia a seguito di fastidio retrosternale, bruciore etc.
L'esito dell'esame è stato il seguente:
Linea Z regolare. Cardias incontinente alla visione in inversione del fondo gastrico.
Mucosa antrale con aree iperemiche si eseguono biopsie anche per Hp.
Piloro beante.
Nulla al bulbo ed alla seconda porzione duodenale

Oltre che il Cardias incontinente, anche il Piloro lo è ? O è normale rilevare il Piloro beante in fase di gastroscopia ?
Il mio medico curante ha detto che è nella norma.
Grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ha ragione inoltre suo medico. È un piloro normale che risulta aperto (beante) durante la gastroscopia ma senza alcuna influenza clinica.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gent.sso Dott.Cosentino,
La ringrazio per La sua pronta risposta e approfitto della sua cortesia per chiederLe una sua opinione.

Avevo ritirato anche il referto della biopsia che recita:
Materiale inviato:
Antro + Giemsa

Macroscopica:
Frammento di mm 5 incluso in toto in 1 biocassetta.

Diagnosi:
Mucosa gastrica di tipo antrale sede di lieve flogosi cronica, edema della lamina propria ed iperplasia foveolare.
Helicobacter Pylori negativo (giemsa 2%). Si osservano aspetti indefiniti per displasia.

Mi è stata prescritta una terapia per gastrite con Nexium 40 una al di e levobred 25 una compressa prima dei pasti per un mese.

Sono circa 20 gg che sto seguendo la terapia, ma eccetto un miglioramento avuto dopo circa 10 gg, attualmente la sintomatologia è peggiorata nuovamente.

A suo avviso da cosa può dipendere ? Visto che il suo collega parlava di una banale gastrite.

La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità
Saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bisogna solo capire se i suoi disturbi siano legati allo stomaco e, qualora fosse così, se gli IPP funzionino in lei. Da valutare inoltre altre cause dei disturbi.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dott.Cosentino,
cambiare molecola del IPP può essere utile ? gli H2 antagonisti potrebbero essere efficaci ? in questi casi come si procede ?
Quali potrebbero essere le altre cause ?

La ringrazio.