Utente
Buongiorno,

premesso che soffro di reflusso (accertato con gastroscopia nel 2010) e di colite fin da ragazzo, mi sono rivolto recentemente ad un gastroenterologo per una valutazione complessiva della situazione, considerando che, soprattutto il reflusso, mi sta disturbando più del solito e la mia colite tende a farsi sentire con borborigmi, flatulenza, confiori ed indolenzimenti dell’addome. Forse è complice il mio stato di ansia e patofobia!
Il gastroenterologo, al quale ho sottoposto gli esami generali del sangue effettuati a fine novembre (tutto nella norma) mi ha prescritto un ulteriore accertamento di Amilasi e Lipasi, a suo dire, per tranquillizzarmi stante il mio timore di una malattia importante al pancreas (tumore). Il poliambulatorio al quale mi sono rivolto, mentre effettua direttamente l’esame dell’Amilasi, fa eseguire esternamente quello della Lipasi.
Per cominciare a togliermi un po’ di dubbi e di timori, ho eseguito uno screening presso una farmacia con i seguenti risultati: Fosfatasi Alcalina 71 (53 – 128) Glicemia 102 (10 – 110) Alanina GPT 23 (< 41) Aminotransferasi GOT 31 (< 40) GGT 36 (11 – 50) Bilirubina 0,8 (0,2 – 1,6) Amilasi 50 (14 – 97) Albumina 4,7 (3,3 – 5,5) Creatinina 0,8 (< 1,1).
L’unico esame che mi manca ( e che non mi consegneranno per almeno una decina di giorni) è la Lipasi.
Ora, consapevole del fatto che gli esami della farmacia possono non essere esattamente precisi come quelli del laboratorio e posto che, al momento non presento ittero, le feci sono normali (formate e con colore variabile dal marroncino chiaro al marrone scuro) non ho particolari dolori addominali, il gastroenterologo visitandomi non ha riscontrato dolori particolari (tranne il colon un poco dolente), la domanda che vorrei porre è questa:
posso stare relativamente tranquillo per quanto riguarda il pancreas? Quanto è influente il valore della Lipasi?
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La lipasi indica un processo infiammatorio (pancreatite) mentre un tumore pancreatico può essere del tutto silente.
Io credo lei abbia nulla ma basarsi sulla lipasi per un tumore pancreatico non è razionale.
Faccia almeno una ecografia.
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore per la sollecita risposta.
Per quanto riguarda l'ecografia, ho fatto un addome completo esattamente un anno fa e non risultavano patologie a carico di alcun organo (esclusa un cisti renale di circa 3 cm a dx); relativamente al pancreas è riportato "la parte esplorabile del pancreas risulta regolare". Se avessi una pancreatite, non dovrei avere dolore forte all'addome?
Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
certo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia