Utente
Buongiorno, ho 39 anni e da ca 2-3 anni problemi di diverso tipo all'apparato digerente. Un endoscopia fatta qualche tempo fa aveva confermato reflusso gastrico e diagnosticato metaplasia gastrica. Nel frattempo ad intermittenza ho avuto fastidi, curati momentaneamente con terapie di Lucen. Un paio di settimane fa mi sono sottoposto a nuova indagine endoscopica, leggo nel referto: Gastrite linfocitaria localmente attiva dell'antro (1) e del corpo (2). Non sono stati istologicamente documentati batteri con caratteristiche morfologiche compatibili con Helicobacter pylori. La presenza di gastrite linfocitaria suggerisce opportunita' di indagini per marcatori di malattia celiaca. Si consiglia campionamento bioptico della II porzione duodenale.
Vorrei sapere:
- cos'e' una gastrite linfocitaria e come mi devo comportare;
- si parla di probabilita' di malattia celiaca. Consumo da sempre pasta, pane e pizza, nel caso sia confermata l'ipotesi esistono diverse forme di celiachia (a diversa intensita') ?
- cos'e' un campionamento bioptioco della II porzione duodenale ? A che esame devo sottopormi ?

Grazie dell'attenzione

[#1]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
la invito a visionare all'interno di Minforma tutta una serie di articoli redatti dai colleghi iscritti a medicitalia, che le risulteranno utili per trovare le risposte alle domande poste.
Cordialmente
Dr.Giovanni Piazza
www.drgiovannipiazza.blogspot.com
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com