Utente
Buongiorno,
mio padre (64 anni) è stato sottoposto giovedì scorso a prostatectomia radicale a causa di un adenocarcinoma infiltrante. Dalla tac con mdc eseguita per quest'intervento è emerso la presenza di tanti linfonodi ingrossati:
Si segnala sfumato addensamento del tessuto adiposo mesenteriale nel cui contesto si apprezzano alcune grossolane tumefazioni linfonodali a carattere confluente (diametro trasverso complessivo massimo circa 37 mm), analoghe linfoadenopatie sono evidenti nel legamento gastro-colico (diametro trasverso max. circa 18 mm).
Ulteriori tumefazioni Iinfonodali sono apprezzabili in sede retrocavale (diametro trasverso complessivo massimo circa 31 mm). interaortocavale (diametro max. circa 23 mm). inter-portocavale (diametro max. circa 25 mm) ed in sede paraortica sinistra.
Diffuso ispessimento delle pareti del sigma.
Non sono presenti raccolte fluide libere o saccate in cavità addominale.
Durante l'intervento è stato riscontrato un essudato peritoneale e alle dimissione gli è stato consigliato di consultare un gastroenterologo per fare ulteriori indagini.
Io vorrei sapere di cosa si potrebbe trattare, se ci sarebbe da preoccuparsi vista la dimensione dei linfonodi.
Grazie in anticipo, cordiali saluti

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
In pura linea teorica (senza visita e senza poter visionare le immagini) indagherei con una colonscopia l'ispessimento delle pareti del sigma.
Fate subito una visita gastroenterologica per dirimere il dubbio.
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie infinite dott. Bacosi per la prontezza nella risposta, Le chiedo scusa se La disturbo ancora nell'attesa di eseguire la visita dal gastroenterologo,ma potrebbe trattarsi di qualche malattia infiammatoria intestinale (diverticolite, chron, colite ulcerosa) anche se lui non avverte sintomi collegabili a tali malattie o a qualcosa di più grave?
Scrivo cio' perchè mia madre è affetta da diverticolite, mio marito dal chron quindi conosciamo i problemi che tali malattie protrebbero creare...
Mi scuso dell'insistenza è che avendo appena superato il cancro alla prostata siamo un pò agitati...

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Potrebbe essere Anche un banale processo infiammatorio ma, visti mi precedenti, meglio indagare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio ancora per la sua disponibilità dott. Bacosi.
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi aggiorni se le fa piacere!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Certamente, grazie ancora per la sua disponibiltà dott. Bacosi