Utente 131XXX
Mi chiamo Giuseppe Incorvaia, ho 38 anni, sono sposato, ho due bimbe di 7 e 8 anni, abito a Licata
in provincia di Agrigento, sono alto 1,72 e peso 72 kg .
Da molti anni soffro di dolori addominali, il dolore è localizzato nella parte bassa dell’ addome.
Il dolore si manifesta con delle fitte atroci e spariscono solo dopo alcune scariche di diarrea.
Il problema negli anni addietro si manifestava con una media circa di una volta al mese, da circa sei mesi il problema si ripete all’ incirca una volta a settimana.
La mia alimentazione è molto equilibrata, non eccedo quasi mai, non bevo super alcolici e non fumo, ma molto spesso soffro di forti bruciore allo stomaco, in questo caso prendo del riopan o del malox,
mi capita anche qualche volta di avere sulla lingua una patina bianca.
Premetto che sono pigro nel farmi visitare dai medici, generalmente rimando sempre, ma nel corso degli anni ho fatto alcune visite:
- un Dr. mi ha prescritto di fare delle radiografie allo stomaco, dove risulta un po’ di gastrite;
- un’ altro Dr. mi ha detto che poteva avere la flora batteria alterata e mi ha prescritto di prendere per
sei mesi delle bustine di yovis. Ma senza risultato.
- un’ altro Dr. ancora mi ha detto che probabilmente è un problema di ansia. Mi ha prescritto di fare
alcuni esame del sangue e un ecografia all’ addome che ancora non ho fatto.
Non sono particolarmente ansioso, ma in effetti quanto sono sotto stress e mi arrabbio sento che la tensione si concentra nello stomaco, però non associo l’ansia con il mal di stomaco.


Soffro anche di emorroidi da tanti anni, non ho mai avuto il coraggio di andare da un medico per farmi visitare. Le mie emorroidi non sono molto fastidiose, per tanti anni ho sofferto per alcuni periodi dell’ anno, da circa sei mesi mi fanno male sempre.
Le mie emorroidi sono molto piccoli, il fastidio che mi recano è un po’ di bruciore e qualche volta di rado mi esce un po’ di sangue.
L’ unica cosa che faccio è di sciacquarmi con acqua fredda e di mettermi la pomata proctolyn e il bruciore per un po’ sparisce.
Ho sentito parlare della tecnica del prof. Longo e mi sono deciso che è il caso di fare una visita, ma ancora non lo fatta.


Vorrei sapere se i due problemi possono essere collegati.
Negli ultimi mesi sto vivendo una qualità di vita molto scadete a causa di questi due problemi.
Visto la difficoltà che ho nell’ andare dei medici, Vi chiedo, dove posso andare, per fare tutti gli accertamenti del caso, possibilmente in unico posto.

Grazie.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Caro Giuseppe,probabilmente lei ha una colopatia funzionale(Colite spastica)ma certamente per una diagnosi è necessaria una visita coloproctologica in tale occasione il collega potrà anche valutare il suo problema emorroidario e darle le giuste indicazioni in merito ad eventuale trattamento chirurgico.Certamente nella sua A.S.L.esisterà un ambulatorio di colonproctologia in quell'ambulatorio risolverà entrambe i problemi.Una sola raccomandazione non usi acqua fredda ma calda
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Giuseppe, una visita proctologica con videoproctoscopia potranno dare un giusto inquadramento alla sua patologia anale (emorroidi) ed anche svelare una patologia infiammatoria dell'ultimo tratto del grosso intestino e cioè del retto. Comunque visto i suoi sintomi sarebbe necessario un approfondimento diagnostico e lo specialista sarà indicarle le giuste indagini da eseguire.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro

[#3] dopo  
Utente 131XXX

Vi ringrazio per l’ immediata risposta, ma nella mia A.S.L. non esiste un ambulatorio di colonproctologia.
Vi chiedo di consigliarmi la più vicina, dove posso trovare attrezzature e medici competenti e qualificati.
Grazie.

[#4]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Consulti il sito www.siccr.org (sito ufficiale della società italiana di chirurgia colo-rettale) dove sono indicati i centri regionali di riferimento. Conosco personalmente degli ottimi professionisti che operano a Palermo Messina e Catania e lei non avrà nessuna difficoltà a contattarli.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro