Utente
Buongiorno,
sono un uomo di 40 anni e vi chiedo un cortese consulto.
Da qualche anno (circa 7)) soffro di un reflusso abbastanza importante.
ho effettuato almeno 3 gastroscopie negli anni e l'ultima delle quali a novembre 2017 che indicava una gastrite di lieve entità e presenza di Helicobacter pylori e un'ernia iatale di 2 cm. no lesioni a stomaco ed esofago.
Ho appena terminato la cura per l'eradicazione (5 giorni PPI e amoxicillina + 5 giorni di PPI,claritromicina e trimonase).
Prima di questa cura avevo dei dolori alla bocca dell stomaco perloppiù di notte con saliva acida durante tutta la giornata e alla sera.Al mattino mi sveglio sempre in questo periodo con lingua bianca e pelosa.Ho come una patina di qualche mm sulla base dela lingua.
Dopo la cura i sintomi sono rimasti invariati,forse leggermente peggiorati per via degli antibiotici assunti, avverto ogni tanto durante il sonno un dolore alla bocca dello stomaco in prossimità del basso sterno e la mattina mi sveglio con saliva molto acida e lingua bianca.
Ho ripreso da pochi giorni ad assumere PPI 20 mg al mattino e 20 mg la sera poichè ho paura di prendere dosaggi più alti.
In genere prendevo 40 mg di lucen al mattino e 20 la sera.
Questo reflusso mi accompagna da circa 6 o 7 anni e mi ha provocato anche modesta laringite praticamente cronica.
Sono molto preoccupato poichè ho sempre paura che questa situazione possa aggravarsi e provocarmi qualcosa di molto serio allo stomaco o alla laringe. Effettuo visite di controllo di continuo e non riesco a vivere troppo serenamente.
negli anni ho consultato degli specialisti ma la situazione migliora leggermente per qualche periodo per poi ritornare in altri.
Cosa posso fare per cercare di risolvere il problema?
Quale terapia posso eseguire di lunga durata che possa permettermi di far regredire pian piano i sintomi?
L'otorino, spaventandomi un pò ,mi ha consigliato di effettuare sempre delle gastroscopie di controllo è corretto?
Ci sono dei PPI che posso utilizza re migliori di altri?
Assumo anche del marial gel o gavisco ogni tanto dopo i pasti.
Vi ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione che vorrete dedicarmi.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Farei un dosaggio della gastrinemia per vedere se gli ipp hanno efficacia.
Poi farei una pHmanometria delle 24 ore.
Non ha senso ripetere tante gastroscopie.
Ovviamente senta prima un gastroenterologo.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Dottore grazie per la gentile risposta.
L'accentuarsi dei sintomi in questo periodo può essere dovuto al fatto che fino a 4/5 giorni fa ho effettuato la cura di antibiotici per eradicazione helicobacter?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
No
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia