Utente
Buongiorno, è da quasi una settimana che ho non poche difficoltà nell'evacuazione. Mi rendo conto di avere dei problemi di transito intestinale alternato, cioè, alcuni giorni, quelli in cui riesco ad espellere tranquillamente l' aria, le mie feci sono "normali", a tratti dure, ma formate. Nei giorni in cui invece mi rendo conto di non espellere per niente l'aria, anche dopo aver mangiato legumi o verdure, mi capita di fare delle feci non formate, molto liquide e di colore chiaro, e spesso con del cibo, solitamente delle fibre vegetali, che non vengono digerite e dunque si presentano intatte nelle feci. Questo problema si è già presentato lo scorso anno, e nel novembre 2017, dopo aver fatto analisi delle feci, da cui ne risultò la calcoprectina di molto al di sopra della norma, decisi su consiglio del mio gastroenterologo, di fare una colonscopia, grazie alla quale scoprii che la zona ileo-ciecale era fortemente infiammata, probabilmente, a causa di un farmaco. Da qui, seguii una terapia a base di farmaci antinfiammatori che non hanno mai risolto completamente il mio problema, ma solo attenuato. Ci tengo a precisare che ho già effettuato test per intolleranza al glutine e al lattosio e sono risultati entrambi negativi, e un'ecografia addominale completa da cui non è risultato nulla di anomalo. A questo punto, vorrei ascoltare altri pareri in merito al mio problema, grazie.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Che valore aveva la calprotectina?
Quale sarebbe il farmaco colpevole per aver infiammato il suo intestino?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la tempestiva risposta. Il valore della calcoprectina era di circa 300. Per quanto riguarda il farmaco, il mio gastroenterologo mi spiegò che si poteva trattare di un qualsiasi farmaco generico che ha potuto scatenare questa forte infiammazione, non dandomi però una risposta più dettagliata.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Spiegazione, come minimo, fantasiosa.
Inizierei con una ecografia delle anse intestinali con metodo SICUS.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio. prenoterò una visita da un medico più competente, sperando di risolvere.